carnevale,  dessert,  fritti,  highlights

Frittelle alla ricotta

Ebbene sì, quest’anno ho una nuova ricetta da aggiungere al mio repertorio dei dolci di Carnevale! C’è da dire che io sono un po’ una tradizionalista, a casa mia solitamente a gennaio si friggono i cenci – leggasi chiacchiere per i non toscani – e a febbraio le frittelle di riso: entrambi sono dolci che preparo una, massimo due volte l’anno e quindi in questo periodo mi dedico esclusivamente a questa classicissima accoppiata.
Però quando ho visto queste soffici frittelle  sul blog della Mary non ho potuto esimermi: dovevo assolutamente provarle. Sono velocissime da fare, si sporca solo una ciotola e qualche cucchiaio, non c’è bisogno di pesare nulla e il risultato è garantito: dei piccoli bocconcini soffici soffici, non eccessivamente dolci e quindi ancora più pericolosi, perchè davvero non si smetterebbe più di mangiarli – va da sè che i golosi impenitenti potrebbero perfino arricchirli con una farcitura di crema pasticcera o cioccolato; io per adesso non ho voluto esagerare ma… mai dire mai 😉
Vi dico solo che durante lo scorso weekend ho già fatto queste frittelline due volte, e la vera chicca è stata prepararle domenica mattina appena alzata, fotografarle al volo e poi mangiarmele a colazione ancora tiepide.

Print Recipe
Frittelle alla ricotta
Porzioni
30/32 frittelline
Ingredienti
Porzioni
30/32 frittelline
Ingredienti
Istruzioni
  1. In una ciotola lavorate la ricotta con lo zucchero, poi aggiungete le uova, l'olio, il rhum e l'aroma di vanglia.
  2. Unite la farina e il lievito precedentemente setacciati e mescolate molto bene con la frusta a mano fino a ottenere un impasto privo di grumi e piuttosto denso.*
  3. Aiutandovi con due cucchiaini prelevate piccole quantità di impasto e friggetele in olio caldo - se avete un termometro portatelo a 140°. Friggete a fuoco medio-alto finchè le frittelle si gonfieranno e si capovolgeranno da sole. A questo punto abbassate un po' la fiamma e proseguite la cottura per 5 minuti in modo che la frittelle risultino cotte anche all'interno.
  4. Una volta tolte dal fuoco disponete le frittelle su un vassoio coperto di carta assorbente e tamponatele delicatamente per togliere l'olio in eccesso, poi rotolatele nello zucchero e servitele tiepide o fredde.
Recipe Notes

* Se al momento di iniziare a friggere vi accorgete che la pastella è eccessivamente liquida e cola via dal cucchiaino potete aggiungere ancora un po' di farina, la dose esatta dipende molto dalla dimensione delle uova, e ovviamente dei vostri cucchiai 😉

Facebook Comments

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *