• Torta alla zucca cedro e amaretti
    autunno,  crostate,  zucca

    Torta alla zucca con amaretti e cedro candito

     

    Nel weekend appena passato ho preparato questa torta alla zucca davvero molto particolare, tratta dal prezioso ricettario della mamma di un’amica!
    La prima cosa che mi è piaciuta di questa ricetta è che non c’è bisogno di pre-cuocere la zucca: basta metterla in padella con latte, burro e miele e mentre la frolla riposa si fa in tempo a preparare tranquillamente il ripieno.
    A conquistarmi definitivamente è stato l’abbinamento di ingredienti davvero molto particolare: gli amaretti e il cedro vivacizzano un po’ il sapore, di per sé molto delicato, della zucca, e danno quel tocco di carattere che in un dolce così semplice fa la differenza!

    Ingredienti:

    per la frolla:
    200 gr farina
    100 gr burro
    100 gr zucchero
    40 gr uovo
    5 gr lievito
    1 pizzico di sale

    per la farcitura:
    80 gr di amaretti
    80 gr di cedro candito
    300 gr di polpa di zucca
    (pesata da cruda)
    200 ml latte
    30 gr burro
    2 uova
    1 cucchiaio di miele
    (io sciroppo d’acero)

    1 cucchiaio di zucchero di canna
    (io muscovado)

  • Flan alla zucca
    antipasti,  autunno,  sformato,  zucca

    Flan alla zucca

     

    Tra le verdure dell’orto quest’anno abbiamo una new entry: la zucca!
    A casa dei miei la zucca non veniva cucinata; credo di averla assaggiata la prima volta qualche anno fa e altrettanto recentemente ho iniziato ad utilizzarla: in principio fu il risotto, poi la vellutata, e questo autunno ho inserito nel menù anche questi sformatini. Avendo a disposizione la materia prima in grandi quantità e a km zero prevedo che presto la declinerò anche in versione dolce quindi… stay tuned!
    I flan sono dei piccoli sformati che hanno la particolarità di esser cotti in forno a bagnomaria, cosa che li rende estremamente delicati e morbidi. Spesso sono preparati con una base di panna, io preferisco usare la besciamella perché rimangono più leggeri e meno stucchevoli.
    C’è poi l’uovo per legare il tutto e il formaggio per insaporire (potete mettere parmigiano, o, come me, un pecorino dal sapore non troppo invasivo).

     

Privacy Policy Settings