castagnaccio
autunno,  dolci senza burro,  frutta secca,  piatti della tradizione,  vegan

Castagnaccio toscano

Il castagnaccio dalle mie parti è una tradizione imprescindibile ogni autunno, un po’ come le caldarroste: arriva sulle tavole quando primi freddi iniziano a farsi sentire, quando si ha voglia di riaccendere il camino e passare la serata con una bottiglia di vino novello e qualcosa di buono da mangiare in compagnia. Non si può dire che quest’anno si abbia bisogno di camini accesi né che il clima sia propriamente autunnale, però siamo pur sempre alla fine di ottobre e a me era venuta una gran nostalgia del castagnaccio che mangiavo da piccola, a casa dei miei. Quindi mi sono fatta dare la ricetta da mia mamma e mi sono messa all’opera: si tratta di un dolce semplice, che si prepara in cinque minuti e che solitamente sparisce in poche ore. E’ ricco, sostanzioso e pieno di profumi e sapori tutti toscani: io ho usato la farina di castagne della Garfagnana e l’olio delle nostre colline- non avevo ancora a disposizione quello nuovo, ma voi se lo avete mettetelo, e darete al vostro dolce un sapore ancora più deciso e pieno. Poi tanta frutta secca – per me noci e pinoli, ma se le amate potete aggiungere anche le uvette – e una dose generosa di rosmarino per dare quell’aroma fresco e particolare. 
Tradizionalmente il castagnaccio è un dolce, io ad esser sincera me ne sono tagliata una fetta bella grande e ne ho fatto la mia cena, visto che non è affatto stucchevole ed è, come dicevo prima, molto sostanzioso. Se siete particolarmente golosi potete accompagnarlo anche a una bella cucchiaiata di ricotta fresca che sta benissimo in abbinamento e rinfresca un po’ il palato. E quando inizierà a far freddo vi consiglio anche di gustarlo tiepido, poco dopo averlo sfornato, quando la crosticina in superficie si è appena formata e l’interno è ancora un po’ molle, la frutta secca fragrante e il profumo di olio, rosmarino e castagne più intenso che mai.

Castagnaccio toscano
Write a review
Print
Ingredients
  1. 500 gr farina di castagne
  2. 650 gr acqua *
  3. 3 cucchiai zucchero
  4. 70 gr noci
  5. 30 gr pinoli
  6. un rametto di rosmarino
  7. un pizzico di sale
  8. 30 gr olio evo (più quello necessario a irrorare la superficie del dolce)
Instructions
  1. Setacciate la farina di castagne in una ciotola, poi aggiungete l'acqua e mescolate bene finché non otterrete un composto liscio.
  2. Aggiungete l'olio, il sale, lo zucchero, i pinoli interi e le noci tritate grossolanamente, lasciandone da parte una manciata. Mescolate ancora e mettete il composto in una teglia che avrete rivestito con un foglio di carta forno bagnato e strizzato.
  3. Irrorate la superficie del castagnaccio con ancora un po' di olio, aggiungete la frutta secca che avevate lasciato da parte e cospargete con le foglioline di rosmarino.
  4. Fate cuocere a 200° in forno statico per 45'.
Notes
  1. Dosi per teglia rettangolare di 34x23 cm.
  2. * L'indicazione del peso dell'acqua è indicativa e dipende molto da quanto umida è la farina che state utilizzando; io ad esempio ho dovuto aggiungerne altri 20/30 gr questa volta. In generale dovete ottenere un composto non troppo denso: provate a prelevare un po' di impasto e farlo ricadere su quello nella ciotola: la consistenza è giusta quando resta qualche secondo in superficie prima di riamalgamarsi al resto.
Colazione da Tizi https://www.colazionedatizi.it/
castagnaccio

 

Facebook Comments

39 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Settings