• cous cous avocado anacardi gamberetti
    aperitivo,  cereali,  estate,  insalata,  integrale,  light,  pesce,  piatto unico

    Insalata di cous cous integrale con anacardi, avocado e gamberetti

    Oggi più che una ricetta vi propongo un’idea per realizzare in pochi minuti un piatto sano e un po’ diverso dal solito. Del resto si sa, ben pochi ingredienti sono versatili e comodi da preparare come il cous cous: io lo mangio davvero spessissimo, sia in estate che in inverno, accompagnandolo con verdure sempre diverse – che siano cotte o crude – ma anche con legumi, pesce o formaggio a cubetti. Quella di oggi è la ricetta che va per la maggiore quest’anno: diciamo che è il mio couscous-tormentone dell’estate 2017 – per quello del 2016 vi rimando a questo post 🙂
    Un’insalata sana, fresca e originale grazie alle due consistenze diverse di anacardi e avocado che creano un contrasto davvero piacevole: io la trovo perfetta sia come piatto unico sia per un aperitivo sfizioso se servita in bicchierini monoporzione. Il condimento è a base di succo di limone e aceto di riso per bilanciare la dolcezza dei gamberetti e dei datterini, e chi la gradisce può aggiungere anche qualche fettina di cipolla rossa: io solitamente la affetto ad anelli sottili, la lascio macerare un po’ in olio e aceto e la servo a parte in modo che ognuno possa dosarla a proprio piacimento o ometterla del tutto.

  • Insalata di pollo avocado e puntarelle
    insalata,  light,  verdure

    Insalata di puntarelle, pollo e avocado

    La Tizi è sempre felice quando scopre un ingrediente nuovo, specialmente se si tratta di qualcosa di sano, con cui si possa preparare una bella insalatona che risolva la pausa pranzo o una cena dell’ultimo minuto, quando il tempo a disposizione è poco ma si vuole comunque portare in tavola qualcosa di fresco e gustoso.
    Quando ho letto questo post sono rimasta subito affascinata dall’idea di utilizzare le puntarelle nelle mie insalate: grazie a Consuelo sono venuta a conoscenza delle loro proprietà benefiche sull’organismo e su quanto siano ricche di vitamine e sali minerali.
    Ora, le puntarelle altro non sono che i germogli della cicoria. Va da sé che se comprerete un mazzo intero di questa verdura potrete consumare i germogli crudi, in insalata, e utilizzare le foglie lessate e saltate in padella, a patto che apprezziate i sapori amarognoli. Per quanto mi riguarda con le puntarelle è stato amore immediato ma lascio ad altri il piacere di cuocere e mangiare il fogliame intorno, che a mio gusto è decisamente troppo, troppo amaro!
    Un tono amarognolo ovviamente ce l’hanno anche i germogli, ma molto più delicato rispetto alle foglie: sono freschi e molto croccanti. Per questo ho deciso di abbinarli all’avocado, che con la sua morbidezza e il gusto avvolgente crea un bell’equilibrio.
    Per la parte proteica inizialmente avevo pensato al salmone, già proposto qui, ma poi ho deciso di variare un po’ rispetto alla classica accoppiata salmone/avocado e ho optato per quello che io chiamo il pollo finto-fritto: dei bocconcini di pollo passati nel pangrattato e cotti al forno, senza grassi, ma molto, molto appetitosi, ottima alternativa alle classiche pepite di pollo fritte, decisamente più pesanti e meno salutari.

     
  • insalata,  light,  pesce,  piatto unico

    Insalata di salmone affumicato, noci e mele

    Non penso di essere l’unica in questo periodo a sentirsi un po’ provata dalle varie cene pre-natalizie e dagli esperimenti culinari che inevitabilmente prendono campo in questi giorni – leggi: produzione massiva di biscotti da regalare, pandori sfornati uno dopo l’altro per testare la lievitazione perfetta, sperimentazione di nuovi dolcetti speziati un po’ finiti sull’albero perché io e il pan di zenzero proprio non andiamo d’accordo (quando non mi piacciono allora sì che ce li appendo i biscotti all’abero!) e altri assaggiati come supremo sacrificio in nome della causa. Che poi va bè, ne assaggi uno, poi un altro. Poi quel pandorino che non ha la perfetta consistenza ma un sapore davvero ottimo che fai, lo lasci lì? E quando fa freddo dopo cena non ti concedi una stellina alla cannella per accompagnare la tisana?
    Insomma, è sacrosanto diritto concedersi qualche stravizio in più in questo periodo dell’anno ma si rischia davvero il sovraccarico e per intervallare si ha bisogno anche di qualche piatto che sia più leggero, senza però scendere a compromessi in fatto di gusto!
    Questa insalata ve la consiglio davvero spassionatamente: ha un sapore ricco ma allo stesso tempo molto fresco, vi permetterà di consumare una porzione abbondante di verdura – anche un po’ di frutta -e vi garantirà l’apporto di grassi ‘buoni’ come quelli contenuti nel salmone e nelle noci.

    L’idea di mettere le noci e le mele nell’insalata la devo a una signora mia vicina di appartamento al mare, anni fa. Io ero poco più che ventenne e la sentii raccontare di questa insalatina che aveva preparato per portarla ad una cena a cui era stata invitata: mi sembrò una cosa talmente esotica e strana che mi rimase impressa – tempi andati, ancora non c’erano i food blog a sdoganare abbinamenti un po’ diversi dal solito 😉

    Così non mi è rimasto altro che cercare l’ingrediente perfetto per rendere questa insalata un piatto unico: il salmone mi è sembrato l’ideale, e da allora la preparo spesso.
    Lo so, non è una ricetta, è più che altro un’idea, ma provatela, non ve ne pentirete!
    Un piatto unico goloso ma anche rinfrescante… per riprendere fiato fino al prossimo invito a cena 😉

  • cereali,  insalata,  light,  piatto unico,  vegan,  vegetariano,  verdure

    Insalatina tiepida di miglio

    Mi pare sia passata una vita da quando ho pubblicato l’ultimo post.
    Ho infornato biscotti al cioccolato in un sabato di pioggia e poi l’estate è esplosa – lo so, tecnicamente siamo ancora in primavera ma l’ondata di caldo mi fa sentire già oltre 😉
    La bella stagione mi sorprende ogni anno. Per me è come se il mondo cambiasse: ritmi, abitudini, colori.
    Zero programmi e tanta leggerezza in più. Poter fare sport all’aperto, partire per il mare il sabato mattina e passare la giornata a non far nient’altro che sentire il vento e il sole addosso, avere voglia di uscire la sera per stare semplicemente fuori a bere qualcosa e chiacchierare.
    Ma anche se la spiaggia chiama e la voglia di uscire aumenta le mie giornate non sono diventate improvvisamente di 36 ore… quindi mi sono ritrovata a stare un po’ troppo a lungo lontana dai miei amati ricettari e fornelli!
    Perciò ieri ho deciso di immortalare questa insalata di miglio: me la sono inventata un paio di sabati fa, prima di partire per il mare. Avevo voglia di qualcosa di diverso dal solito panino, ma non avevo preparato nulla in anticipo che potesse raffreddarsi bene (personalmente pasta o riso freddo non mi piacciono se non hanno riposato almeno qualche ora in frigo). Quindi ho tirato fuori le verdure che avevo in frigorifero e un cereale per me nuovo che stava lì in dispensa da un po’ in attesa di essere assaggiato, e ho assemblato un’insalatina leggera da mangiare sotto l’ombrellone!

     

Privacy Policy Settings