• pandoro sfogliato sorelle simili
    festività,  lievitati,  natale

    Pandoro sfogliato delle sorelle Simili

    La questione pandoro era rimasta in sospeso dall’anno scorso: ero partita da una ricetta semplice ed ero rimasta soddisfatta a metà: il mio pandoro era buono e profumato ma non aveva la consistenza soffice che avrei desiderato, quel meraviglioso effetto ‘cotone’ che secondo me un pandoro deve avere, quando tagli la fetta e sembra che la pasta si sfilacci come fosse una specie di morbidissima nuvola… Documentandomi un po’ ho capito che un passaggio che aiuta molto ad ottenere quest’effetto è la sfogliatura: in pratica si prepara un impasto lievitato e poi lo si sfoglia come si farebbe con la pasta sfoglia, con tre pieghe a tre intervallate da un riposo di venti minuti in frigo.
    Confesso che ero alquanto spaventata da questa prospettiva: già i lievitati mi intimoriscono di per sé, poi pensavo che dover conciliare i tempi di lievitazione con quelli della sfogliatura sarebbe stato complicato e mi avrebbe portato via moltissimo tempo… e invece devo dire che affrontare la preparazione del pandoro sfogliato è stato meno traumatico del previsto – in ogni caso mai quanto fotografarlo, fotografare un pandoro in un dicembre nuvoloso è una cosa che ha messo alla prova i miei nervi e mi ha portato più volte alla soglia dello sgomento estremo, ma questo interessa poco a chi legge per poi replicare la ricetta e portarla sulla tavola natalizia, alla quale grazie a Dio ci si siede per mangiare, non per fotografare 😉 
    Tornando dunque alla ricetta e ai suoi tempi, considerate che vi occorreranno indicativamente 6 ore di lavorazione e 6 per riposo e cottura. Se come me iniziate verso le otto di mattina, dovrete star dietro al vostro pandoro fino alle due/due e mezza di pomeriggio, poi potrete tranquillamente dedicarvi ad altro per le successive cinque ore e per le otto di sera o poco più avrete finito l’opera, cottura compresa.

  • Preparato per cioccolata calda
    cioccolato,  natale

    Preparato per cioccolata calda

    Se volete confezionare un pensierino di Natale last-minute che accontenti tutti variando un po’ rispetto ai soliti biscottini decorati, questa è la ricetta che fa per voi: semplice, veloce e molto, molto golosa!
    Si tratta solo di miscelare gli ingredienti, confezionare il preparato in barattolini di vetro ed etichettarli con le istruzioni per la preparazione.La ricetta è tratta dal blog Anice e Cannella e io l’ho trovata perfetta per ottenere una tazza di cioccolata caldo densa e avvolgente!

     
  • Biscotti di Natale
    biscotti,  cioccolato,  frolla,  natale

    Gli occhi di bue e i miei frollini di Natale… un anno dopo!

     

    Eh sì, è passato un anno da quando ho aperto questo mio piccolo spazio virtuale!
    Ad un anno esatto dal mio primo post ho scelto di riproporvi  gli stessi biscotti, modificati solo un pochino rispetto all’anno scorso: ho aggiunto una puntina di lievito nella frolla, per renderla ancora più friabile, e ho aggiunto la farcitura al cioccolato negli occhi di bue.
    D’altronde si sa, ci sono ricette che si evolvono insieme a noi, cambiano nelle sfumature pur restando punti fermi… un anno dopo l’altro!
    Questa è una ricetta a cui tengo tanto, una di quelle che non cambieresti mai, di quelle che ogni Natale riutilizzo per confezionare regalini mangerecci, un po’ perché l’occhio di bue al cioccolato resta in cima alla classifica dei miei biscotti preferiti e un po’ perché anche un semplice biscottino di frolla, se si tratta di questa frolla, riesce ad essere davvero goloso ai massimi livelli!
    Grazie a tutti voi che siete passati di qui in questo anno, per i sorrisi che mi avete regalato con i vostri commenti, grazie a chi ha provato le ricette, a chi mi ha dato consigli, idee, incoraggiamenti e anche a chi si è affacciato qui solo un attimo a sbirciare… grazie di cuore!

  • Biscotti natalizi
    biscotti,  frolla

    La mia frolla in versione natalizia!

    Ok, eccomi. Tanto comunque sono sempre a blaterare di ricette, dolci, biscotti e roba simile per cui tanto vale che scriva tutto quanto qui.
    Se qualcuno vorrà provare le ricette, scrivermi le proprie impressioni, consigliarmi modifiche, restare un po’ su queste pagine a farmi compagnia non sarà che un piacere.
    Nell’era 2.0 è quasi d’obbligo avere un ricettario on line, un piccolo archivio, un angolo del web che profumi di zucchero a velo!

     
     
    Biscotti natalizi

Privacy Policy Settings

Scegli una ricetta per categoria