leckerli
biscotti,  cucina dal mondo,  dolci glassati,  festività,  frutta secca

Leckerli

Continua la maratona di biscottini natalizi: se con i linzer cookies dello scorso post siamo andati in Austria, oggi invece ci spostiamo in Svizzera, e per la precisione a Basilea, città d’origine dei leckerli 🙂
Quando offro a qualcuno uno di questi biscottini, prima chiedo: ti piace il panforte? Perchè in effetti i sapori si assomigliano molto: spezie, miele e frutta secca sono presenti in gran quantità in entrambe le ricette, e si sa, con un mix del genere si ottiene un risultato che si può amare alla follia o sopportare a malapena.
Quindi vi avverto, i lekerli fanno per voi solo se amate i dolci dal gusto deciso, marcatamente speziati, profumati di miele e belli consistenti – restano infatti piuttosto duretti, quindi se siete del partito dei frollini che si sciolgono in bocca vi consiglio di astenervi. Se invece amate i biscotti di carattere e avete i denti buoni, accendete pure il forno e godetevi questo gemellaggio natalizio Siena-Basilea 😉

La ricetta è tratta dal libro Regali golosi di Sigrid Verbert, che ho letteralmente consumato e di cui ho riprodotto moltissime ricette senza restare mai delusa.

Print Recipe
Leckerli
leckerli
Porzioni
20/24 pezzi
Ingredienti
Per la glassa
Porzioni
20/24 pezzi
Ingredienti
Per la glassa
leckerli
Istruzioni
  1. Mescolate spezie, farina e lievito in una ciotola.
  2. Tritate grossolanamente le mandorle.
  3. Scaldate il miele con lo zucchero e appena quest'ultimo si sarà sciolto togliete dal fuoco e versate nel mix di farine; unite anche le mandorle e le scorzette di arancia.
  4. Stendete il composto a 1 cm e mezzo di altezza su una leccarda rivestita di carta forno; inumiditevi le mani (o bagnate il mattarello) per facilitare l'operazione.
  5. Fate cuocere per 20/25' a 170°.
  6. Mentre i leckerli cuociono, mescolate il rhum con lo zucchero a velo fino a ottenere una glassa non troppo densa.
  7. Sfornate i leckerli e versate sopra la glassa in maniera irregolare, infine tagliate a rettangoli con un coltello affilato.
Recipe Notes

La ricetta originale prevede anche chiodi di garofano e cardamomo, che io ho omesso perchè non mi piacciono granchè. Inoltre, ho usato il rhum al posto del liquore alle ciliegie.
Fate attenzione a non tenere troppo a lungo sul fuoco il miele con lo zucchero e a non cuocere troppo i biscotti, altrimenti rischiate di renderli tanto duri da essere immangiabili. Se la situazione vi sfuggisse di mano, com'è ovviamente successo a me con la prima infornata, conservate i lekerli in un sacchetto trasparente per alimenti in modo che si ammorbidiscano un po' e tornino ad avere una consistenza accettabile.

Facebook Comments

15 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Settings