biscotti frolla ovis mollis
biscotti,  frolla,  highlights

Occhi di bue con frolla ovis mollis

La pasta frolla è una delle preparazioni che amo di più, ne ho sperimentato varie versioni: sablè, montata, vegana … ogni tipo gioca il suo ruolo al momento giusto. Che vogliate preparare dei biscotti classici, una torta farcita adatta alle grandi occasioni o una semplice crostata sana e nutriente per la colazione quotidiana, vi basterà declinare nel modo giusto la ricetta base (farina, zucchero, uovo, grasso) e la frolla sarà un’alleata preziosa!
C’era però una lacuna che volevo colmare da tempo: provare la versione con l’uovo sodo nell’impasto. Finalmente lo scorso weekend mi sono messa all’opera e ho sperimentato questo tipo di frolla estremamente friabile, che si scioglie letteralmente in bocca: più che dei frollini ho sfornato dei piccoli gioiellini di pasticceria finissima, delicati e dal sapore incredibilmente burroso e avvolgente. Insomma, potete servirli tranquillamente per un dopo cena e non vi faranno rimpiangere bignè e cannoncini. Se li mangiate il giorno stesso in cui li avete fatti tanto meglio, saranno al massimo della loro fragranza; nei giorni successivi conservateli in un contenitore ermetico e tenete presente che tendono ad ammorbidirsi molto, complice anche la presenza della marmellata all’interno. Saranno ottimi lo stesso, ma perderanno la consistenza iniziale, che è davvero pazzesca – ma tanto finiranno in un baleno, quindi non preoccupatevi 😉
La ricetta è tratta dal blog di Marilisa, qui trovate il post originale con le sue bellissime foto davanti alle quali sono rimasta incantata ben quattro anni fa. Avevo salvato la ricetta promettendomi che se mai avessi provato gli ovis mollis avrei fatto i suoi. E dato che ogni promessa è debito, eccoci qua 🙂

Print Recipe
Occhi di bue con frolla ovis mollis
biscotti frolla ovis mollis
Porzioni
8/10 pezzi *
Ingredienti
Porzioni
8/10 pezzi *
Ingredienti
biscotti frolla ovis mollis
Istruzioni
  1. In una ciotola o nella conca della planetaria mescolate la farina setacciata, la fecola e lo zucchero a velo. Aggiungete il burro freddo di frigo fatto a dadini e lavorate con la punta delle dita o con il gancio a foglia fino a ottenere una sabbia fine.
  2. Setacciate i tuorli sodi, uniteli al composto e amalgamate fino a ottenere una massa unica e compatta; vi consiglio di fare a mano questa operazione in modo da fermarvi appena sentite che l'impasto sta insieme e non lavorare eccessivamente la frolla. Avvolgete il panetto nella pellicola e fate riposare in frigo per almeno mezz'ora o, meglio ancora, una notte intera.
  3. Stendete la pasta su un piano ben infarinato ad uno spessore di circa 6/7mm - non troppo sottile, insomma. Coppate i cerchi e gli anelli utilizzando dei coppapasta di diverse dimensioni (ma anche un bicchiere e il tappo di una bottiglia andranno benissimo). Mettete i biscotti su una placca rivestita di carta forno; per spostarli aiutatevi con una spatola in metallo in modo da non rovinarli.
  4. Fate cuocere a 180° per 11/12 minuti, ritirate e una volta freddi spolverate i cerchi di zucchero a velo e accoppiateli alle basi che avrete ricoperto della vostra marmellata preferita. Gli ovis mollis si mantengono per diversi giorni anche se danno il meglio di sè appena fatti o il giorno dopo; una volta freddi conservateli in un barattolo ermetico.
Recipe Notes

* con queste dosi otterrete una decina di biscotti di diametro 7/8 cm

 

 

 

Facebook Comments

16 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Settings

Scegli una ricetta per categoria