• Senza categoria

    Laugenbrot – panini pretzel

    Print Recipe
    Laugenbrot - panini pretzel
    laugenbrot panini pretzel
    Porzioni
    14/15 pezzi
    Ingredienti
    Per i panini
    Per la bollitura
    Porzioni
    14/15 pezzi
    Ingredienti
    Per i panini
    Per la bollitura
    laugenbrot panini pretzel
    Istruzioni
    1. Mettete nella conca della planetaria 150 gr di farina presi dal totale, l'acqua tiepida (35° circa, se avete un termometro per misurare con esattezza), il lievito e lo zucchero. Impastate brevemente e lasciate riposare l'impasto in un luogo caldo, coperto con un panno, per 30'. Io solitamente utilizzo il forno preriscaldato a 30° con la lucina accesa, e metto la pasta in un contenitore di plastica sottile, in modo che il calore arrivi meglio ad attivare la lievitazione.
    2. Riprendete il primo impasto, aggiungete la farina rimanente, il sale e il burro a temperatura ambiente, un fiocchetto alla volta. Impastate con il gancio per almeno dieci minuti, poi mettete di nuovo a lievitare come sopra per altri 30'.
    3. Formate le palline con le mani, pirlandole bene una ad una in modo da renderle lisce e rotonde. Fate riposare per 10'.
    4. Fate bollire l'acqua con il sale e il bicarbonato e tuffateci i panini facendoli sbollentare per 30 secondi circa; poi ritirateli con una schiumarola e poneteli in una teglia rivestita di carta forno.
    5. Incidete i laugenbrot con un coltello affilato, praticando un taglio a croce oppure due incisioni parallele. Spolverateli con il sale e i semi e poi infornateli a 200° per 15' circa, o comunque fino a doratura; serviteli tiepidi con salumi, formaggi o confettura.
  • Senza categoria

    La torta più buona del mondo

    Print Recipe
    La torta più buona del mondo
    Porzioni
    8/10 porzioni
    Ingredienti
    Per la meringa
    Per il pan di spagna al burro
    Per farcire e decorare
    Porzioni
    8/10 porzioni
    Ingredienti
    Per la meringa
    Per il pan di spagna al burro
    Per farcire e decorare
    Istruzioni
    Per la meringa
    1. Iniziate a montare gli albumi, poi unite poco alla volta lo zucchero e infine aggiungete anche il bicarbonato. Montate per 5 minuti almeno, o finchè la meringa non diventa lucida e gonfia. Tenete da parte.
    Per il pan di spagna al burro
    1. Montate il burro morbido con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e cremoso. Aggiungete i tuorli, uno alla volta, poi la farina setacciata, il lievito, l'aroma di vaniglia e in ultimo il latte, amalgamando bene il tutto. Mettete il composto a cucchiaiate in due tortiere di 20 cm precedentemente imburrate e ricoperte di carta forno, stendendolo ad un livello uniforme con il dorso del cucchiaio (aiutatevi bagnando il cucchiaio stesso con dell'acqua per procedere più agevolmente).
    Per la farcitura
    1. Preparate la crema pasticcera: fate scaldare il latte; a parte sbattete i tuorli con l'amido di mais e lo zucchero, unite il latte caldo a filo, mescolate bene e rimettete tutto sul fuoco fino a che la crema non si addensa. Lasciate raffreddare in un recipiente ampio, coprendo con pellicola a contatto. Montate la panna e incorporatela alla crema di cui sopra.
    Assemblaggio e cottura
    1. Spalmate la meringa sopra alla base di pan di spagna che avete preparato nelle tortiere e cospargete di mandorle a lamelle. Infornate a 150° per 35'-40' (vale comunque la prova stecchino). Una volta sfornate e raffreddate, sovrapponete le due torte e farcite con la crema chantilly: mettete una torta sul vassoio, chiudetele intorno l'anello di una delle due tortiere, spalmate la farcitura e coprite con l'altra torta. Lasciate riposare per almeno un'ora in frigo prima di togliere l'anello e servire.
    Recipe Notes

    Ricetta adattata da Scandikitchen - Dolci hygge di Bronte Aurell

  • Senza categoria

    Sandwich cookies speziati al caramello salato

    Print Recipe
    Sandwich cookies speziati al caramello salato
    Porzioni
    20 pezzi circa
    Ingredienti
    Per il caramello salato
    Porzioni
    20 pezzi circa
    Ingredienti
    Per il caramello salato
    Istruzioni
    Per il caramello salato
    1. Versate lo zucchero in un pentolino dal fondo spesso e mettetelo sul fuoco, a fiamma bassa. Di tanto in tanto fate roteare la pentola, ma non toccate mai lo zucchero con mestoli o cucchiai altrimenti si cristallizzerà. Ci vorrà circa un quarto d'ora perchè lo zucchero si sciolga completamente in un caramello ambrato.
    2. Fate scaldare la panna e aggiungetela pian piano allo zucchero fuso, mescolando con una frusta a mano fino a ottenere un composto liscio. Aggiungete anche il sale, secondo il vostro gusto - io ne ho messo due pizzichi abbondanti. Versate il caramello lentamente in un barattolo in modo che se si fossero formati grumi questi restino sul fondo del pentolino. Lasciate raffreddare e poi conservate in frigorifero.
    Per il biscotto
    1. Mescolate in una ciotola farina, cacao, spezie, bicarbonato e sale.
    2. Montate con le fruste elettriche il burro morbido con lo zucchero; unite le uova e l'aroma di vaniglia e continuate a lavorare con le fruste fino a ottenere un composto omogeneo.
    3. Aggiungete alla montata di uova, burro e zucchero le polveri mescolate precedentemente, incorporandole a poco a poco con una spatola o con il gancio a foglia se usate la planetaria.
    4. Stendete il composto in una teglia rivestita di carta forno a un cm di spessore e cuocete a 180° per 15'. Ritirate e ritagliate i vostri biscotti con un coppapasta rotondo.
    5. Accoppiate i biscotti a due a due farcendoli con il caramello freddo di frigo.
    Recipe Notes

    Se il caramello dovesse attaccarsi al pentolino sarà praticamente impossibile raschiarlo via a mano; vi consiglio di riempirlo di acqua e metterlo sul fuoco, l'acqua bollente farà il lavoro al posto vostro.

    In ricetta ho indicato di ritagliare i biscotti dopo la cottura: primo, per ottenere una forma più precisa; secondo, perchè il composto si allarga molto cuocendosi e rischiate di ottenere comunque un'unico strato di impasto anche se lo mettete nella teglia a mucchietti separati - a dirla tutta questo è ciò che è successo a me alla prima infornata e quindi ho fatto di necessità virtù 😉
    I ritagli di biscotto che vi avanzano potrete utilizzarli come crumble sul gelato (magari abbinati al caramello, dato che anche di quello ne avanzerà un po') oppure usarli come base per cakepops o altri dolcetti del riciclo.

Privacy Policy Settings