• Senza categoria

    Laugenbrot – panini pretzel

    Print Recipe
    Laugenbrot - panini pretzel
    laugenbrot panini pretzel
    Porzioni
    14/15 pezzi
    Ingredienti
    Per i panini
    Per la bollitura
    Porzioni
    14/15 pezzi
    Ingredienti
    Per i panini
    Per la bollitura
    laugenbrot panini pretzel
    Istruzioni
    1. Mettete nella conca della planetaria 150 gr di farina presi dal totale, l'acqua tiepida (35° circa, se avete un termometro per misurare con esattezza), il lievito e lo zucchero. Impastate brevemente e lasciate riposare l'impasto in un luogo caldo, coperto con un panno, per 30'. Io solitamente utilizzo il forno preriscaldato a 30° con la lucina accesa, e metto la pasta in un contenitore di plastica sottile, in modo che il calore arrivi meglio ad attivare la lievitazione.
    2. Riprendete il primo impasto, aggiungete la farina rimanente, il sale e il burro a temperatura ambiente, un fiocchetto alla volta. Impastate con il gancio per almeno dieci minuti, poi mettete di nuovo a lievitare come sopra per altri 30'.
    3. Formate le palline con le mani, pirlandole bene una ad una in modo da renderle lisce e rotonde. Fate riposare per 10'.
    4. Fate bollire l'acqua con il sale e il bicarbonato e tuffateci i panini facendoli sbollentare per 30 secondi circa; poi ritirateli con una schiumarola e poneteli in una teglia rivestita di carta forno.
    5. Incidete i laugenbrot con un coltello affilato, praticando un taglio a croce oppure due incisioni parallele. Spolverateli con il sale e i semi e poi infornateli a 200° per 15' circa, o comunque fino a doratura; serviteli tiepidi con salumi, formaggi o confettura.
  • Senza categoria

    Bignè alla crema & cioccolato

    Print Recipe
    Bignè alla crema & cioccolato
    bignè
    Porzioni
    30 pezzi circa
    Ingredienti
    PER I BIGNE'
    PER LE CREME
    PER SPOLVERARE
    Porzioni
    30 pezzi circa
    Ingredienti
    PER I BIGNE'
    PER LE CREME
    PER SPOLVERARE
    bignè
    Istruzioni
    Preparazione dei bignè
    1. Mettete sul fuoco una pentola con l'acqua, il burro, il sale e lo zucchero; quando il burro si sarà fuso e il liquido inizierà a bollire togliete dal fuoco e aggiungete la farina ben setacciata. Mescolate energicamente e rimettete il tutto sul fornello, cuocendo a fiamma bassa e continuando a mescolare con un cucchiaio di legno finchè non si sarà formata un'unica palla e il fondo della pentola inizierà a velarsi con una patina bianca. A questo punto spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
    2. Aggiungete al composto preparato in precedenza le uova intere, che dovranno essere a temperatura ambiente, una alla volta; non aggiungete la seconda finchè la prima non sarò completamente incorporata - se avete una planetaria potete utilizzare il gancio a foglia e vi risparmierete un bel po' di fatica. Mettete l'impasto in una sac a poche con bocchetta liscia e dressatelo su una teglia appena unta d'olio o spruzzata di spray staccante. Fate cuocere in forno a 220° per 15' circa abbassando un po' la temperatura se vedete che i bignè si colorano troppo. Una volta cotti bucateli nella parte inferiore con uno stuzzicadenti e rimetteteli nel forno spento, capovolti, ad asciugare - maneggiateli con delicatezza perchè appena sfornati saranno croccanti e fragili.
    Preprazione delle creme
    1. Fate scaldare il latte in un pentolino senza farlo bollire. In una ciotola capiente sbattete i tuorli con lo zucchero, la maizena e l'estratto di vaniglia, poi versate a filo il latte continuando a mescolare. Mettete il composto sul fuoco e cuocete a fiamma dolce mescolando continuamente finchè non si addensa. Mettete da parte metà della crema e nell'altra metà fate sciogliere il cioccolato fondente spezzettato. Lasciate raffreddare entrambe le creme coperte con pellicola a contatto.
    Farcitura dei bignè
    1. Mettete le creme in due sac a poche e utilizzatele per farcire i bignè; spolverate con zucchero a velo quelli alla crema e con cacao amaro quelli al cioccolato e servite.
  • Senza categoria

    Cannoncini di pasta sfoglia e crema pasticcera

    Print Recipe
    Cannoncini di pasta sfoglia e crema pasticcera
    cannoncini di pasta sfoglia con crema pasticcera
    Porzioni
    12 pezzi
    Ingredienti
    PER LA SFOGLIA (dosi per 1,2 kg di cui 300 gr serviranno per i cannoncini)
    PER LA CREMA PASTICCERA
    PER COTTURA E FINITURA
    Porzioni
    12 pezzi
    Ingredienti
    PER LA SFOGLIA (dosi per 1,2 kg di cui 300 gr serviranno per i cannoncini)
    PER LA CREMA PASTICCERA
    PER COTTURA E FINITURA
    cannoncini di pasta sfoglia con crema pasticcera
    Istruzioni
    PER LA PASTA SFOGLIA
    1. Preparate il pastello impastando la farina con l'acqua e il sale; l'acqua non va messa tutta insieme ma gradualmente per vedere quanta ne serve esattamente (la quantità può variare a seconda dell'umidità della farina). In ogni caso si deve ottenere un panetto piuttosto grezzo e sodo, e non lo si deve lavorare troppo a lungo. Il pastello va fatto riposare avvolto nella pellicola per 20 minuti a temperatura ambiente.
    2. Preparate il panetto: prendete il burro, mettetelo tra due fogli di carta forno e battetelo con il mattarello (o con il batticarne) fino a ridurlo ad un quadrato di circa 15 cm di lato e un paio di cm di spessore; tenete il panetto in frigo fino al momento dell'utilizzo.
    3. Trascorso il tempo di riposo del pastello stendetelo in un quadrato di circa 40x40 cm; mettete al centro il panetto e chiudete a pacchetto l'impasto in modo che il burro sia completamente avvolto dalla pasta. Fate riposare il vostro pacchettino in frigo avvolto nella pellicola trasparente per 20'.
    4. A questo punto procedete con le pieghe: stendete la pasta in una striscia lunga e stretta e piegatela in tre nel senso della lunghezza. Avvolgete nella pellicola e fate riposare 20' in frigorifero. Riprendete la pasta, ruotatela di 90°, stendetela nuovamente in una striscia e piegatela in quattro: prima piegate i due lembi esterni verso l'interno e poi piegate nuovamente in modo da ottenere quattro strati d pasta sovrapposti. Fate riposare 20' in frigorifero e ripetete nuovamente una piega a tre e una a quattro; ogni volta che stendete la pasta dovrete avere la parte con le pieghe visibili rivolta verso di voi e dovrete stendere la pasta verso il lato opposto del tavolo.
    5. Quando anche l'ultimo riposo di 20' è terminato stendete la pasta per l'ultima volta in una striscia, poi dividetela in quattro e conservate i vostri panetti in congelatore.
    PER LA CREMA PASTICCERA
    1. Fate scaldare il latte senza farlo bollire.
    2. In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero, la maizena e l'estratto di vaniglia, aggiungete gradualmente il latte caldo sbattendo con una frusta.
    3. Rimettete il composto sul fuoco e cuocete la crema a fiamma dolce mescolando continuamente finchè non si addensa, poi lasciate raffreddare in un vassoio coperta con pellicola a contatto.
    COTTURA E ASSEMBLAGGIO DEI CANNONCINI
    1. Fate scongelare un panetto di sfoglia da 300 gr in frigorifero per almeno 8 ore. Stendete la sfoglia su un piano infarinato allo spessore di circa 1 cm, formando un rettangolo di 20x30 cm; ritagliate 12 strisce nel senso della lunghezza e spennellatele con l'uovo sbattuto evitando solo la parte iniziale che entrerà in contatto con lo stampo di metallo.
    2. Avvogete la pasta sugli appositi cilindri: la parte spennellata di uovo dovrà essere quella che rimane sotto, in pratica l'uovo farà da collante tra i vari strati del cannoncino. Sovrapponete la sfoglia senza lasciare spazi vuoti, arrotolandola in una spirale.
    3. Spennellate con l'uovo sbattuto, cospargete di zucchero e cuocete a 180° per 18/20', fino a doratura.
    4. Quando i cannoncini saranno freddi estraete i cilindri con delicatezza, facendo ruotare gli stampi e senza premere troppo sulla sfoglia. Farcite con la crema fredda di frigo, utilizzando una sac a poche, e decorate con granella di nocciole.
    Recipe Notes

    E' consigliabile farcire i cannoncini subito prima di servirli, perchè se vengono riempiti in anticipo la sfoglia si inumidisce e perde la sua croccantezza.  Se dovete per forza farcirli in aniticipo, potete spennellare l'interno con del cioccolato fuso che impermeabilizza la pasta ed evita questo inconveniente.

    Per quanto riguarda le dosi della sfoglia, quelle riportate sono per circa 4 panetti da 300 gr; da un singolo panetto ricaverete 12 cannoncini.

  • Senza categoria

    Cavallucci con fichi secchi e vin santo

    Print Recipe
    Cavallucci con fichi secchi e vin santo
    cavallucci biscotti
    Porzioni
    15 pezzi
    Ingredienti
    Porzioni
    15 pezzi
    Ingredienti
    cavallucci biscotti
    Istruzioni
    1. Mescolate in una ciotola ampia le farine con un cucchiaio di zucchero a velo, un pizzico di sale, il lievito, la cannella, lo zenzero e la noce moscata - la quantità di spezie potete dosarla secondo i vostri gusti, io ne ho messe un pizzico di ognuna perchè non amo i dolci eccessivamente speziati, voi regolatevi come meglio credete. Unite poi i fichi secchi e le noci tritati finemente e le scorzette di arancia candita.
    2. In un pentolino fate scaldare l'acqua, il vin santo, lo zucchero semolato e lo zucchero di canna scuro - o meglio ancora il muscovado. Fate sobbollire per qualche minuto, fino al completo scioglimento degli zuccheri.
    3. Aggiungete lo sciroppo al mix di ingredienti solidi e mescolate con cura; quando il composto si sarà raffreddato aggiungete il miele e amalgamate bene l'impasto. Trasferite il tutto su una spianatoia infarinata e con le mani formate un cilindro da cui ritaglierete 15 fette, ciascuna alta circa un paio di centimetri. Passate i dischetti ottenuti nella farina e disponeteli in una teglia ricoperta di carta forno; schiacciateli un po' al centro premendo con un dito e infornate.
    4. Cuocete i cavallucci per 15' a 130°.
  • Senza categoria

    Crostata vegana ai fichi & noci

    Print Recipe
    Crostata vegana ai fichi & noci
    crostata vegana fichi e noci
    Porzioni
    8/10
    Ingredienti
    Porzioni
    8/10
    Ingredienti
    crostata vegana fichi e noci
    Istruzioni
    1. In una ciotola capiente o nella conca della planetaria mescolate le farine con il lievito, lo zucchero e un pizzico di sale; aggiungete l'olio e iniziate ad amalgamare; unite anche l'acqua, poco per volta, e fermatevi quando il composto inizia a stare insieme (potrebbe avanzarvi un po' di acqua a seconda del grado di umidità delle farine utilizzate). Avvolgete la frolla in pellicola trasparente e fate riposare in frigo per almeno mezz'ora.
    2. Riprendete l'impasto, stendetelo su un foglio di carta forno abbondantemente infarinato e trasferitelo in una teglia con i bordi bassi (io consiglio quelle in alluminio usa e getta). Mettete la teglia in frigo per un'altra mezz'oretta o più in modo che la frolla risulti ben fredda e compatta al momento della farcitura. Stendendo la pasta sottile vi avanzerà un bel po' di impasto che vi servirà per il crumble; tenete anche quello in frigo fino al momento dell'utilizzo.
    3. Bucherellate la frolla con una forchetta, stendete uno strato sottile di marmellata di fichi, completate con le noci tritate grossolanamente e la frolla sbriciolata.
    4. Cuocete la crostata a 180° sul ripiano più basso del forno, 30 minuti scoperta + 30 minuti coperta con stagnola + altri 15 sempre coperta con stagnola e con solo la resistenza di sotto. Lasciate raffreddare bene prima di togliere dallo stampo.
  • Senza categoria

    Cous cous all’orata & nero di seppia

    Print Recipe
    Cous cous all'orata & nero di seppia
    cous cous orata e nero di seppia
    Porzioni
    2
    Ingredienti
    Porzioni
    2
    Ingredienti
    cous cous orata e nero di seppia
    Istruzioni
    1. Fate bollire l'acqua, aggiungete il nero di seppia, mescolate bene e versate sul cous cous che avrete disposto in un vassoio. Coprite e lasciate reidratare per 5 minuti.
    2. Nel frattempo pulite e tagliate a rondelle il porro e le zucchine; fateli saltare a fiamma vivace in un fondo di olio evo e portateli a cottura aggiungendo se necessario un po' di acqua calda. Quando le verdure saranno quasi cotte salate e aggiungete il peperoncino secondo il vostro gusto; unite poi i filetti di orata tagliati a listarelle e lasciate cuocere ancora 4 o 5 minuti, sempre a fuoco vivo.
    3. Sgranate il cous cous con una forchetta, conditelo con il sugo preparato; se non avete utilizzato il peperoncino, ultimate con un filo di olio piccante a crudo. Servite tiepido o freddo.
  • Senza categoria

    Cheese cake meringata alla pesca & arancia

    Print Recipe
    Cheese cake meringata alla pesca & arancia
    cheese cake meringata pesca e arancia
    Porzioni
    12-14
    Ingredienti
    Per la base di biscotto:
    Per la crema:
    Per la meringa italiana:
    Porzioni
    12-14
    Ingredienti
    Per la base di biscotto:
    Per la crema:
    Per la meringa italiana:
    cheese cake meringata pesca e arancia
    Istruzioni
    1. Iniziate preparando la base di biscotto: imburrate il fondo di una tortiera a cerniera di diametro 23 cm e appoggiate sopra un disco di carta forno in modo che aderisca bene. Fondete il burro, tritate i biscotti al mixer e amalgamate i due ingredienti. Stendete il composto nella teglia livellandolo bene con il dorso del cucchiaio e fate riposare in frigo per almeno mezz'ora.
    2. Per la crema, mettete la colla di pesce in ammollo in acqua fredda per 10 minuti. Nel frattempo lavorate i formaggi con lo zucchero a velo e scaldate il latte fino a che non sta per bollire. Strizzate bene la colla di pesce, scioglietela nel latte e aggiungetela alla crema di formaggi. Completate con la scorza di limone grattugiata e le scorzette di arancia candita e versate la crema sulla base. Fate raffreddare in frigo per almeno due ore.
    3. Per la meringa, iniziate montando a bassa velocità gli albumi con 25 grammi di zucchero. Mettete lo zucchero rimanente in un pentolino con l'acqua e portate a 121°, poi versate a filo lo sciroppo sugli albumi, continuando a montare e aumentando la velocità al massimo. La meringa sarà pronta quando diventerà fredda, lucida e soda (occorreranno circa 10').
    4. Una volta raffreddata, decorate la cheese cake con le pesche tagliate a fettine sottili e con la meringa, utilizzando la sac a poche o un semplice cucchaio. Fiammeggiate la meringa con il cannello e, se volete, spruzzate un po' di gelatina spray sulle pesche per renderle lucide.
  • Senza categoria

    Pastiera al cucchiaio

    Print Recipe
    Pastiera al cucchiaio
    pastiera al cucchiaio
    Porzioni
    10/12
    Ingredienti
    Per i dischi di pan di spagna alle mandorle
    Per la farcia
    Per la bagna
    Porzioni
    10/12
    Ingredienti
    Per i dischi di pan di spagna alle mandorle
    Per la farcia
    Per la bagna
    pastiera al cucchiaio
    Istruzioni
    1. Prima di tutto mettete in ammollo in acqua fredda la colla di pesce e preriscaldate il forno a 180°.
    2. Per i dischi di pan di spagna alle mandorle montate le uova con lo zucchero - utilizzando le fruste elettriche o le fruste a filo della planetaria - per circa un quarto d’ora in modo da ottenere un composto sodo, gonfio e chiaro. Nel frattempo tritate le mandorle fino a ridurle in farina e fate fondere il burro. Spennellate di burro e infarinate due teglie a cerniera di diametro 20 cm. Aggiungete alla montata di uova e zucchero la farina 00, la farina di mandorle e il burro fuso fatto intiepidire, procedendo delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Versate l’impasto nelle due teglie i e cuocete a 180° per 15’, poi ritirate e lasciate raffreddare.
    3. Per la farcia, fate cuocere in un pentolino antiaderente il grano con il latte per circa 15’, mescolando spesso. Nel frattempo montate la panna ben ferma. A fine cottura aggiungete al grano l’aroma di fiori d’arancia e qualche goccia di estratto naturale di vaniglia, lasciate intiepidire leggermente e unite la colla di pesce ben strizzata. Aggiungete anche lo zucchero, poi la ricotta e infine la panna precedentemente montata e le scorzette di arancia candite.
    4. Per la bagna, fate bollire acqua e zucchero finché quest’ultimo non si sarà completamente disciolto. Poi unite due cucchiai di aroma di fiori d’arancia.
    5. Disponete un disco di pan di spagna sul piatto di portata e irroratelo con la bagna. Mettete intorno al disco la cerniera della teglia, chiudetela e versate la crema di ricotta e grano. Chiudete con l’altro disco di pan di spagna e bagnate bene anche quello. Fate riposare in congelatore per un paio d’ore, poi trasferite in frigo e cospargete la torta di zucchero a velo poco prima di portarla in tavola.