occiole mandorle gluten free
cake,  colazione,  frutta secca,  gluten free,  highlights

Torta alle mandorle e nocciole senza glutine

La torta di oggi è davvero una di quelle ricette furbe, che quando le scopri non le lasci più. Un dolce da colazione completamente grain free  goloso e sostanzioso, per cui vi basteranno solo quattro ingredienti: nocciole, mandorle, uova e zucchero. Sembra impossibile che una torta così semplice sia anche tanto buona, ma vi assicuro che se la proverete non potrete non amarla. Io ho già in mente una versione da fine pasto, con una guarnizione di panna montata appena zuccherata e frutta fresca che la renderebbe un dessert perfetto per ogni occasione. Intanto però cominciamo dalla ricetta base 😉
Mi piacerebbe tanto dirvi che questa torta è tutta farina del mio sacco, ma in realtà l’ho copiata pari pari dalla suocera che me l’ha preparata una domenica a pranzo e che ha anche gentilmente fornito la ricetta. Le mie uniche modifiche sono state diminuire leggermente la quantità di zucchero e usare una teglia di diametro 20 anzichè 23: la prima perchè non amo i dolci ‘troppo dolci’, la seconda perchè mi piacciono le torte che restano un po’ umide al centro (tipo la carrot cake per intendersi). Se voi preferite una torta più asciutta e più dolce usate lo stampo più grande e aumentate lo zucchero a 250 gr.occiole mandorle gluten free

Print Recipe
Torta di mandorle e nocciole senza glutine
occiole mandorle gluten free
Porzioni
8
Ingredienti
Porzioni
8
Ingredienti
occiole mandorle gluten free
Istruzioni
  1. Accendete il forno a 180° e mettete le nocciole e le mandorle a tostare sulla placca per qualche minuto.
  2. Nel frattempo, montate gli albumi a neve ferma.
  3. Tritate le nocciole e le mandorle molto finemente; unite al mix di frutta secca tritata lo zucchero, la scorza di limone grattugiata, un pizzico di sale e i tuorli. Mescolate bene il tutto.
  4. Aggiungete ora gli albumi un po' alla volta, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.
  5. Ungete o spruzzate di spray staccante una teglia a cerniera di diametro 20*. Infornate per 30', poi ritirate e lasciate raffreddare completamente prima di sfornare il dolce.
Recipe Notes

* se volete una torta meno umida e più secca, aumentate la dose dello zucchero a 250 grammi e usate una teglia di diametro 23 cm.

occiole mandorle gluten free

Facebook Comments

14 Comments

  • Elena Levati

    …quando le suocere fanno bene insomma!! 😀
    che bella e che furba qst torta! davvero adesso me la segno pure io e la rifaccio a breve! appena finisco la saga della torte al cioccolato per i festeggiamenti del compleanno di Ludi (ora in italia) me la concedo: tutta per me e per la piccola abitante del pancione che già so amare come me questi dolci!
    Ludi è in fase solo cioccolato quindi mi sa che me la salterà, ma non è detto che tra 1 settimana mi rinsavisca! 😀 Speriamo!!! io intanto segno!! un bacione

    • tizi

      ah ah è la fase cioccolato è dura da combattere! tu intanto sperimenta e assaggia anche questa, poi mi dirai che ne pensi 😉 un abbraccio cara, buon lunedì 🙂

  • saltandoinpadella

    Mica male la ricetta della suocera 😉 secondo me così ha proprio l’altezza perfetta. Mi piace perchè non sembra essere troppo sbriciolosa anche se non ha per niente farina. Deve avere un gusto davvero intenso. Mi piace assai 😀

  • ipasticciditerry

    E brava la suocera! Io con 4 uova proverei anche con 200 g di zucchero, poi ti dico. Anche a me non piacciono i dolci “troppo” dolci 🙂 Bellissima la tua torta e trovo un ottima idea anche “vestirla” con panna piuttosto che frutta, per un dopo pranzo. Buona settimana Tizi

    • tizi

      eh anch’io volevo diminuire ancora un po’ ma poi ho avuto paura che la torta non stesse bene insieme. se te la provi con 200 gr fammi sapere magari 😉
      buona settimana a te cara, a presto!

  • zia Consu

    ..e brava la suocera!!! Io dalla mia non riesco mai a farmi dare una ricetta..lei fa tutto ad occhio 🙁
    Questa torta la devo assolutamente provare e non vedo l’ora di gustarmi la tua versione “dessert” ^_*

    • tizi

      è vero, con le ricette salate spesso anche mia suocera si regola ad occhio. con i dolci però è più facile avere le dosi segnate, e infatti… eccole qui!
      buona giornata cara, un abbraccio!

  • Mary Vischetti

    Che brava tua suocera! La mia non preparava dolci, tranne che per una ciambella alle noci che era la fine del mondo! Purtroppo non aveva la ricetta, faceva tutto ad occhio, come quasi tutte le donne della sua generazione. Sono quasi riuscita a riprodurla… Appena ho le dosi perfette, la condividerò con voi! Intanto mi gusto la tua, che è semplicemente stupenda! Brava cara!
    Baci,
    Mary

    • tizi

      grazie mille cara mary! le ricette del passato rimangono spesso impresse nella memoria, ma senza riferimenti per poterle riprodurre. in fondo il compito di noi blogger è proprio cercare di preservare e trascrivere almeno quelle di adesso, per evitare che vadano perse. io comunque non vedo l’ora di sapere se riuscirai a ricostruire le dosi per la famigerata ciambella 😉 un abbraccio e a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Settings

Scegli una ricetta per categoria