*

torta persiana all'acqua di rose
cake,  cucina dal mondo,  dessert,  dolci senza burro,  dolci soffici,  frutta secca,  highlights

Torta persiana all’acqua di rose, pistacchi e mandorle – Re-cake #14

I mesi si rincorrono, volano veloci e se solo pochi giorni fa sono riuscita a pubblicare la Re-cake di aprile, oggi  – appena in tempo! – vi propongo quella di maggio.
La torta del mese ha origini persiane ed è un concentrato di colori e di profumi: l’impasto è preparato con semolino, farina di mandorle, pistacchi e yogurt, e profumato da zafferano, cardamomo e acqua di rose.

torta persiana all'acqua di rose

La cosa migliore della mia esperienza con Re-cake è conoscere ricette che altrimenti non avrei mai incontrato nella vita. Questa in particolare mi ha fatto venir voglia di documentarmi meglio sulla cucina persiana: tra le cose che ho letto quella che mi ha colpita di più è che nella tradizione iraniana gli ingredienti vengono divisi tra caldi e freddi in base alla loro azione sul ph del sangue. E dato che mantenere un buon equilibrio acido-base è importantissimo per mantenersi in buona salute, in ogni preparazione si abbinano ingredienti caldi (acidificanti) con ingredienti freddi (alcalinizzanti).
Tra i primi infatti troviamo cardamomo, zafferano, mandorle e pistacchi, e tra i secondi limone e yogurt. 

torta persiana all'acqua di rose

Oltre che ben bilanciata dal punto di vista nutrizionale, la torta è anche perfettamente equilibrata nei profumi: spezie, rose e agrumi creano un connubio davvero molto particolare ed insolito. Inoltre è priva di burro e olio e i soli grassi che contiene sono quelli buoni della frutta secca.
Io ho avuto difficoltà a trovare l’acqua di rose per uso alimentare, e quindi l’ho preparata in casa. E’ molto semplice da fare, basta mettere i petali in infusione e poi filtrare. Potete utilizzare petali freschi se ne avete di non trattati e certamente biologici, oppure acquistare i boccioli secchi in erboristeria. Con le dosi riportate in ricetta vi avanzerà un bel po’ di infuso, io ho chiuso il mio in un barattolino ermetico e lo sto utilizzando come tonico per il viso, è naturale al 100%, fatto in casa e profumatissimo… insomma oltre a fare una colazione da re grazie a questa torta potrete anche coccolare la vostra pelle. Cosa chiedere di più a una ricetta?

rose essiccate

 
Torta persiana all’acqua di rose, pistacchi e mandorle
Write a review
Print
PER L’ACQUA DI ROSE
  1. 500 ml acqua
  2. 50 gr di boccioli di rosa essiccati
  3. (o petali di rosa freschi non trattati)
  4. PER LA TORTA
  5. 6 uova
  6. 220 gr zucchero di canna
  7. 250 ml yogurt intero naturale
  8. 150 gr semolino
  9. 150 gr farina di mandorle
  10. 1 cucchiaino di lievito
  11. 100 ml latte di mandorla
  12. un pizzico di zafferano
  13. la scorza di un limone
  14. 2 cucchiai di acqua di rose
  15. 60 gr di pistacchi
  16. 6 bacche di cardamomo
PER LO SCIROPPO ALLA ROSA
  1. 125 ml acqua
  2. 125 gr zucchero di canna
  3. 2 cucchiai di acqua di rose
  4. il succo e la scorza di un limone
Instructions
  1. Prima di tutto mettete in infusione i petali di rosa (freschi o essiccati) nell’acqua minerale. Mettete sul fuoco e spegnete il fornello appena prima che l’infuso raggiunga il bollore. Mettete un piattino leggermente più piccolo della pentola che avete usato all’interno della stessa, in modo che i petali restino sul fondo, e lasciate raffreddare completamente. A questo punto filtrate e tenete da parte.
  2. Aprite le bacche di cardamomo, ricavatene i semi e pestateli in un mortaio o con un batticarne.
  3. Tritate i pistacchi (lasciatene da parte una manciata per la decorazione) e scaldate il latte di mandorla con lo zafferano.
  4. Sbattete uova e zucchero fino a ottenere una crema gonfia e chiara, poi aggiungete lo yogurt e amalgamate bene.
  5. Unite delicatamente anche la farina di mandorle, il semolino e il lievito, poi i pistacchi tritati, il cardamomo, il latte aromatizzato allo zafferano, la scorza di limone grattugiata e due cucchiai di acqua di rose.
  6. Mettete l’impasto in una teglia di diametro 23 cm ben imburrata sui bordi e con la base rivestita di carta forno.
  7. Fate cuocere a 180° per 45′, poi ritirate e lasciate raffreddare.
  8. Per lo sciroppo all’acqua di rose, portate a ebollizione tutti gli ingredienti e fare sobbollire per 5/10 minuti a fuoco medio.
  9. Spennellate la torta con lo sciroppo e servite, decorando con pistacchi tritati e petali di rosa.
Colazione da Tizi https://www.colazionedatizi.it/
 

torta persiana

 

Ricordatevi che lo sciroppo è essenziale per insaporire e profumare la torta, quindi utilizzatelo tutto e impregnate bene ogni fetta. Per farlo vi consiglio o di bucherellare la superficie del dolce con uno stuzzicadenti prima di spennellarlo, oppure, dopo aver comunque spennellato il dolce a più riprese, di servire lo sciroppo avanzato insieme alla torta in modo che ogni commensale ne versi un po’ sopra ogni fetta.

torta persiana all'acqua di rose

Al solito, vi lascio la locandina del mese con il link al blog di Re-cake e alla ricetta originale.

recake 14

Facebook Comments

33 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Settings