Tagliatelle al kamut con piselli e datterini colorati
light,  pasta fresca,  primavera,  primi piatti,  vegetariano,  verdure

Tagliatelle al kamut con piselli freschi e datterini colorati

 

Finalmente, dopo anni di pigrizia sfacciata, sono entrata nel mondo della pasta fresca… e il bello è che adesso che ci ho preso gusto non lo lascerei più!
Non c’è miglior modo di godermi la domenica mattina che fare colazione con calma, preparare la pasta e poi uscire per una bella camminata lasciandola sul banco della cucina a riposare un po’. Al rientro bastano un tuffo nell’acqua bollente e un po’ di verdure di stagione come condimento per portare in tavola qualcosa di davvero speciale, che sappia di casa, di festa, della lentezza di cui si può godere un solo giorno a settimana.
Se con la pasta ripiena, come vi dicevo in questo post, occorrono tempo e pazienza, preparare le tagliatelle è invece veloce e facile. Potete personalizzarle con diversi tipi di farina o variare lo spessore a seconda del condimento con cui le abbinerete, creando piatti delicati o rustici a seconda dell’ispirazione del momento.
In questo caso ho tirato la sfoglia finemente e preparato un sughetto molto fresco e leggero con piselli e datterini colorati. Ho cotto brevemente le verdure per lasciare intatta la loro dolcezza e ne è uscito un piattino davvero delicato e pieno di profumi.

 

 
ciliegini colorati e piselli freschi

Ingredienti
(per due persone)
per la pasta:
50 gr farina di grano duro
(+ per spolverare il piano)
50 gr farina di kamut
1 uovo

per il condimento:
400 gr di piselli freschi *
25/30 datterini colorati
cipolla rossa q.b.
2/3 rametti di origano fresco
(o qualche foglia di basilico)
un pizzico di zucchero
olio evo
sale

* il peso si riferisce ai piselli con il baccello, ancora da sgusciare

Iniziate impastando le farine e l’uovo; formate un panetto, lasciatelo riposare coperto da un canovaccio per un quarto d’ora circa e poi stendete la pasta piuttosto finemente (io sono arrivata al penultimo livello della sfogliatrice). Spolverate con la farina di grano duro le strisce di pasta, arrotolatele e tagliatele con un coltello affilato, senza esercitare troppa pressione. Srotolate le tagliatelle e lasciatele asciugare sul piano di lavoro infarinato – se volete potete cuocerle subito, io solitamente le lascio un paio d’ore in stand-by.

pasta fresca con pomodorini e piselli
 

Per il condimento sgusciate i piselli, sbollentateli per una decina di minuti, poi scolateli e lasciateli da parte.
Sbollentate per un paio di minuti anche i pomodorini, poi immergeteli in acqua fredda, tagliate la calottina e togliete la buccia – in genere si stacca praticamente da sola, come fosse un guscio da cui esce il pomodorino pelato, bello integro e succoso.
In un fondo di olio fate stufare la cipolla per qualche minuto, finché non sarà trasparente. Aggiungete le verdure, spolverate appena con un pizzico di zucchero e fate andare a fiamma vivace per pochi minuti – so che molti puristi inorridiranno di fronte all’uso dello zucchero in un piatto del genere, io lo trovo un trucchetto utile per esaltare la dolcezza del pomodoro, specialmente quando ancora non siamo in piena estate e il sole e il caldo non hanno fatto del tutto la loro parte nella maturazione dei datterini.
Nel frattempo cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata per due/tre minuti, poi scolatele e  ripassatele nel sugo aggiungendo un filo di olio a crudo e un po’ di acqua di cottura per evitare che si asciughino troppo.
Completate con origano o basilico fresco a seconda delle vostre preferenze e servite.
 

pasta fresca con piselli e pomodorini

 

Facebook Comments

28 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *