caramello,  cioccolato,  crostate,  dessert

Crostata al caramello e cioccolato fondente

 

Sarò sincera: preparare questa crostata è stato più impegnativo di quanto mi aspettassi… ovviamente non per la frolla o per la ganache al fondente, ma per il caramello.
Essendo piuttosto ottimista (per lo meno quando si tratta di torte!) ho deciso che per ottenere l’effetto mou desiderato mi sarei affidata alla ricetta più comune: avrei messo a sciogliere lo zucchero a secco in un pentolino e avrei poi aggiunto la panna.
Così facendo ho scoperto diverse cose interessanti.

Primo: se metti 200 gr di zucchero in un pentolino antiaderente dal fondo spesso e fai cuocere a fiamma bassa (rigorosamente senza mescolare per non rischiare che si ciristallizzi) NON ci vorranno 2/3 minuti come ho letto in più di una ricetta: ce ne vorranno almeno 10/15. Tutto ciò che dovrete fare sarà armarvi di pazienza e far roteare il pentolino suddetto perché la cottura sia uniforme e lo zucchero non si bruci sul fondo.

Secondo: probabilmente è raccomandabile aggiungere la panna dopo averla riscaldata. Io senza neanche pensare l’ho aggiunta fredda e mister caramello non ha reagito benissimo… prima ha fatto effetto vulcano e poi si è rappreso in una caramella mou gigante. Come uscirne? Allo stesso modo di prima: con tanta pazienza! Ho rimesso il composto sul fuoco e ho aspettato che si sciogliesse di nuovo… stavolta almeno ho potuto mescolare per ingannare il tempo!
Ad ogni modo si sa, sbagliando si impara, e dato che il risultato ottenuto mi ha soddisfatta al 100% ho deciso di pubblicare la ricetta così come l’ho eseguita. Ovviamente testerò la versione con la panna riscaldata e se riuscirò ad evitare il secondo passaggio e velocizzare la preparazione aggiornerò il post 😉

Ingredienti 

per la frolla:
160 gr farina 00
40 gr fecola
100 gr zucchero a velo
1/2 cucchiaino di lievito
un pizzico di sale
100 gr burro
1 tuorlo grande
un po’ di albume
  (solo se necessario)
per il caramello:
200 ml panna fresca
200 gr zucchero
per la ganache al fondente:
200 gr cioccolato
150 ml panna fresca

 
crostata caramello e cioccolato

 

Preparate la frolla: mescolate le polveri, aggiungete il burro freddo a dadini, impastate con la punta delle dita (o con il gancio a foglia se usate la planetaria) fino a ottenere una consistenza sabbiosa; aggiungete il tuorlo e lavorate quanto basta per formare un panetto (se necessario aggiungete anche un po’ di albume); fate riposare in frigo almeno per mezz’ora.
Stendete la frolla in un disco sottile con cui ricoprirete la tortiera (io ne ho usata una di diametro 20 con il fondo amovibile) lasciandone un po’ da parte per le decorazioni. Cuocete la base in bianco dopo averla bucherellata e coperta con un disco di carta forno e dei legumi secchi (o pesi di cottura); occorreranno 30 minuti a 180°.
Dalla frolla avanzata ricavate dei biscottini per la decorazione e cuoceteli per 10/12 minuti a 180°.
Per preparare il caramello mettete lo zucchero in un pentolino antiaderente e fate sciogliere a fiamma bassa senza mescolare; aggiungete la panna e fate sciogliere di nuovo a fiamma bassa (stavolta  mescolando) fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Per evitare che eventuali grumi finiscano sulla torta, colate prima il caramello in un piatto, lentamente. In questo modo se c’è dello zucchero cristallizzato lo farete facilmente rimanere sul fondo della pentola; in più, il caramello si raffredderà un po’. Coprite il guscio di frolla con il caramello e fate riposare in frigo per mezz’ora.
Preparate infine la ganache: tritate il cioccolato, scaldate la panna fino a farle sfiorare il bollore, versate la panna sul cioccolato e mescolate bene. Colate la ganache sullo strato di caramello e lasciate che si solidifichi in frigo per due/tre ore.
Tirate la torta fuori dal frigo almeno un’ora prima di servirla perché le creme possano ammorbidirsi e dare il meglio di sé.

 

Con questa torta auguro buon compleanno a Mum Cake Frelis, il blog di Lisa, che ha da poco compiuto due anni!

Lisa ha fatto grandi cose in questi due anni e a lei vanno i miei complimenti… oltre ovviamente a una fettina virtuale della mia crostata 😉
Se vi piace la ricetta, potete venire a votarla nel blog di Lisa: cliccando sul bottone azzurro in fondo al post vedrete le ricette concorrenti al give away organizzato dalla festeggiata.

Mum Cake Frelis

Facebook Comments

19 Comments

  • Marghe

    Quanto ti capisco tesoro, anche per me il caramello è uno scoglio non da poco!
    Però hai avuto un risultato davvero eccezionale, bravissima!!!
    Questa crostata è pura golosità. Un bacino!

    • colazionedatizi

      Grazie Marghe! La cosa buffa è che io parto sempre dal presupposto che tutto sia facile e vado tranquilla… poi magari mi ritrovo alle undici di sera con un caramello impazzito! Ma è anche questo il bello dello sperimentare in cucina, no? Un bacio e a presto mia cara 😉

    • colazionedatizi

      Arianna avresti dovuto vedere la mia faccia… venerdì sera, le dieci e mezzo passate da un po'… e questa cosa che sta per debordare dalla pentola… non ci speravo più, ma ho avuto la meglio alla fine!
      Grazie per la visita cara, a presto 🙂

  • conunpocodizucchero.it

    Tizi, hai ragione! Anche io quando avevo fatto la crostata al caramello mou e cioccolato non l'avevo trovata propriamente una passeggiata, ma la prima volta con il caramello è sempre traumatica credo! 😀 Per la panna, io la lascio a T ambiente, ma non la scaldo prima, in qst modo però ho evitato bruciacchiature poco piacevoli e vulcani! 😀
    ps: cmq è una figata! fattelo dire fuori dai denti!!! 😀

  • elenuccia

    Anche io sono rimasta fregata la prima volta che ho fatto la salsa caramello, ho messo la panna da frigo ed è stato un disastro 😉
    per lo scioglimento dello zucchero uso la tecnica di Montersino, non lo metto tutto insieme ma un po' per volta, così la prima parte si scioglie velocemente e poi quella che aggiungi sente già lo zucchero sciolto prima e si fonde velocemente.
    Comunque il risultato finale che hai prodotto è veramente spettacolare, deve essere di un goloso unico

    • colazionedatizi

      grazie mille per la dritta Elena cara! proverò così la prossima volta per velocizzare un po' i tempi 😉
      questo è l'aspetto sicuramente migliore dell'avere un blog: potersi scambiare consigli e pareri in base alle proprie esperienze e condividere quello che si impara nelle rispettive cucine! un abbraccio! a presto 🙂

  • Mary

    Ma che meraviglia questa crostata Tiziana…è valsa si la pena di pazientare con il caramello!! Io non l'ho mai fatto, ma con le tue indicazioni e i vari suggerimenti delle amiche bloggers, sono invogliata a provare! Complimenti cara…Bacioni, Mary

  • Mary

    Ma che meraviglia questa crostata Tiziana…è valsa si la pena di pazientare con il caramello!! Io non l'ho mai fatto, ma con le tue indicazioni e i vari suggerimenti delle amiche bloggers, sono invogliata a provare! Complimenti cara…Bacioni, Mary

    • colazionedatizi

      infatti essere parte di una comunità, anche solo virtuale, deve servire proprio a questo: incoraggiarsi e consigliarsi! sono sicura che se ti ci metti ti verrà un caramello perfetto! come tutto quello che esce dalla tua cucina.
      a prestissimo cara e grazie di cuore per la visita! buona serata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Settings