Cake alle mele nocciole e avena
cake,  colazione,  dolci alla frutta,  dolci alle mele,  dolci senza burro,  frutta secca,  integrale

Torta di mele, avena e nocciole per Re-cake 2.0

Torte di mele. Dolci senza burro. Farine integrali. Frutta secca.Chi mi conosce sa quanto io ami tutte queste cose. Così quando mi sono imbattuta nella torta alle mele, avena e nocciole proposta per il Re-cake 2.0 di febbraio non ho saputo resistere!
Il progetto consiste nel replicare ogni mese una torta diversa in base alla ricetta proposta: io l’ho scoperto grazie al blog di Cecilia e mi sono unita al gruppo facebook in cui ho trovato subito un’accoglienza calorosa e tanto, tanto entusiasmo. 
La prima fase è stata la caccia agli ingredienti: nessun problema per crusca di avena e farina di avena, trovate al supermercato. Mele rigorosamente renette prese dal mio fruttivendolo di fiducia. Bustina di zenzero ancora da aprire presa al mercatino di Natale in coppia con il muscovado e mai utilizzata (come già raccontato qui). Latticello irreperibile, ma posso farlo in casa con latte, yogurt e succo di limone, quindi meglio così che più la torta è home made e più ci piace. E la farina di nocciole? Beh, non è da tutti avere un vicino che te ne lascia 50 gr precisi nella cassetta della posta perché in casa ha un assortimento di prodotti per pasticceria più vasto di quello di un ingrosso alimentare.
Ma veniamo alla ricetta vera e propria… io l’ho seguita esattamente com’era, senza personalizzazioni.

cake alle mele avena e nocciole

Ingredienti:
150 gr farina di riso
50 gr farina di nocciole
60 gr farina di avena
4 cucchiai di crusca di avena
1 bustina di lievito
1/2 cucchiaio di cannella
1/4 di cucchiaio di zenzero
1/2 cucchiaino di sale
3 uova
150 gr zucchero di canna
125 ml olio di oliva
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
3 mele (per me renette)
50 gr di nocciole pelate e tostate
65 gr di latte parzialmente scremato
65 gr di yogurt
1 cucchiaino di succo di limone

 
 

Procedimento:

Nonostante la lunga lista di ingredienti la preparazione è molto semplice. Il principio è lo stesso che usano oltreoceano per muffins&co.: mescolare i componenti solidi in una ciotola e quelli liquidi in un’altra, e poi unirli.
Prima dovrete soltanto preparare il latticello amalgamando latte, yogurt e succo di limone e lasciando riposare per un quarto d’ora circa. 
Nel frattempo foderare uno stampo da plum-cake con carta forno bagnata e strizzata.
Mescolare poi le farine, 2 cucchiai di crusca, il lievito, la cannella, lo zenzero e il sale in un recipiente.
In un’altra ciotola sbattere le uova con lo zucchero, unire il latticello, l’olio e l’estratto di vaniglia.
Amalgamare gli ingredienti secchi con quelli umidi e versare l’impasto nello stampo.
Decorare con le fettine di mela e spolverizzare con le nocciole tritate grossolanamente e i due cucchiai rimasti di crusca di avena.
Infornare a 180° fino a cottura (io ho impiegato 45 minuti, vale comunque la prova stecchino).
 

Queste, per chi volesse sperimentare l’esperienza Re-cake 2.0 e condividerla, sono le locandine del Re-Cake 2.0 di febbraio e del blog di Ileana, una delle tutor, a cui potrete ispirarvi!

 

 
 

Facebook Comments

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Settings