Ravioli agli agretti con burro e nocciole

ravioli agli agretti

E’ passato diverso tempo dall’ultimo post, devo ammettere che l’arrivo della bella stagione mi ha catapultata in un periodo di pigrizia estrema e totale assenza di ispirazione soprattutto riguardo alle foto da scattare per il blog… non che abbia smesso di cucinare, anzi. Semplicemente avevo il bisogno di ritirarmi nella mia cucina, prendermi del tempo per testare nuovi ingredienti e restare un po’ off-line. In particolare la scorsa settimana, dopo qualche giornata dall’umore non proprio brillantissimo, sono andata al supermercato e ho deciso che avrei fatto una bella spesa creativa ispirata alla primavera: non mi sono portata nessuna lista da seguire, ho solo riempito il carrello con i prodotti che mi ispiravano di più sul momento. Quindi: diversi tipi di farine biologiche con cui mi sono ripromessa di preparare dei panini, tantissime verdure di stagione che non devono mai mancare a tavola, qualche ingrediente etnico, come la famigerata thaina che volevo provare da una vita – ebbene sì, ho preparato l’hummus per la prima volta ed è stato amore a prima vista. Come avrete intuito, tra le verdure finite nel carrello c’erano anche gli agretti. Confesso che non li avevo mai assaggiati prima, ma dopo averli visti in molte ricette pubblicate su vari blog e aver scoperto quanto siano benefici per la salute – sono ricchi di fibre, vitamine e sali minerali – non potevo non portarmeli a casa. Li ho sperimentati in vari modi: prima semplicemente sbollentati e conditi per assaggiarne il sapore al naturale, poi come farcia per i fagottini di crepes (che alcuni di voi avranno visto su instagram) e infine mescolati alla ricotta nel ripieno di questi ravioli. Come condimento ho scelto semplicemente burro fuso, una spolverata di formaggio e la nota croccante e golosa delle nocciole tostate, in modo da non coprire il sapore delicato e fresco della ricotta e delle erbette. Altra new entry nella mia cucina è lo stampo che vedete in foto che devo dire è un ottimo alleato per preparare velocemente i ravioli, basterà infarinarlo bene prima di utilizzarlo, premere forte sulle zigrinature con il mattarello e vi farà risparmiare tempo e fatica.
A questo punto vi lascio alla ricetta… considerate che con queste dosi otterrete una quarantina di ravioli, quindi quattro porzioni da servire come primo piatto.

ravioli agli agretti

Print Recipe
Ravioli agli agretti con burro e nocciole
Porzioni
4
Ingredienti
Porzioni
4
Ingredienti
Istruzioni
  1. Versate la semola in una ciotola e in mezzo rompete l’uovo intero; iniziate a sbattere con una forchetta e poi continuate a lavorare la pasta con le mani su una spianatoia fino a che non avrete ottenuto un panetto liscio e omogeneo; lasciate riposare coperto con un panno o sotto la ciotolina rovesciata per una mezz’oretta.
  2. Fate sbollentare per cinque minuti gli agretti, poi passateli sotto l’acqua fredda, scolateli e strizzateli bene. Mescolate la ricotta agli agretti sminuzzati, avendo cura di togliere il liquido in eccesso anche dalla ricotta stessa. Aggiungete due cucchiai di formaggio grattugiato e regolate di sale e di pepe.
  3. Tirate la pasta piuttosto sottile, stendetela sullo stampo infarinato e adagiate un cucchiaino di ripieno in ogni cavità; coprite con un'altra striscia di pasta e premete bene con il mattarello fino a incidere la pasta, poi staccate delicatamente con le mani i ravioli (oppure procedete nel modo classico, mettendo i mucchietti di ripieno a debita distanza e ritagliando con una rotellina taglia pasta).
  4. Fate fondere il burro con due cucchiai d’olio a fuoco dolce, poi aggiungete le nocciole e lasciatele tostare in padella per un paio di minuti.
  5. Fate cuocere i ravioli in acqua bollente salata per tre o quattro minuti, scolateli e passateli nel burro alle nocciole. Spolverate con il rimanente formaggio e servite.

ravioli agli agretti

Comments

  1. Leave a Reply

    Francesca
    4 aprile 2017

    Ciao! A volte le pause servono per ripartire con più slancio. Direi che ti ha fatto bene a giudicare da questo piatto, io non ci avevo mai pensato a mettere gli agretti nel ripieno dei ravioli!
    Un abbraccio, a presto!

    • Leave a Reply

      tizi
      5 aprile 2017

      grazie della visita cara! sono felice che ti sia piaciuta la mia proposta 🙂 a presto!

  2. Leave a Reply

    Marghe
    4 aprile 2017

    Gli agretti mi piacciono moltissimo, sarà la loro consistenza particolare o quel sapore delicato ma tipico allo stesso tempo. La pasta fresca ripiena fatta in casa poi la adoro, mi piace poter abbondare con il ripieno, farli belli “ciccioni” e soddisfacenti. Con questi tuoi ravioli io cenerei volentieri anche ora che sono solo le 18 <3 un abbraccio super forte

    • Leave a Reply

      tizi
      5 aprile 2017

      beh è sempre tempo per un piatto di ravioli, o per qualsiasi cosa di goloso che ci faccia venir fame! grazie della visita tesoro, un abbraccione a te 🙂

  3. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    4 aprile 2017

    Hai fatto benissimo a prnderti il tuo tempo e goderti la bella stagione. Io adoro gli agretti. purtroppo si trovano solo per un periodo molto breve ma in quel periodo io ne faccio scorpacciate enormi, li metto ovunque. Questa pasta deve essere deliziosa, mi piace l’idea di dare croccantezza con le nocciole

    • Leave a Reply

      tizi
      5 aprile 2017

      eh infatti ho sentito che durano poco… pensa a me che li ho assaggiati la prima volta quest’anno! dovrò farne una super abbuffata e poi aspettare la prossima primavera 😉 un abbraccio cara, grazie di esser passata!

  4. Leave a Reply

    Rossella
    4 aprile 2017

    Ecco una maniera veramente fuori dal comune di utilizzare gli agretti ! Bella idea ! ciao !!

  5. Leave a Reply

    zia consu
    4 aprile 2017

    Ogni tanto fa bene “disintossicarsi” dal web..chissà quando potrò permetterlo io!Ma veniamo a noi, che bella idea la spesa ispirata alla primavera 😍 e chissà che bel bottino ti sei portata a casa! Amo gli agretti e come farcia a questi ravioli sono una vera novità! Complimenti Tizi e bentornata 🙂

  6. Leave a Reply

    Serena
    5 aprile 2017

    Tizi cara ma che bella ricettina hai preparato! Mi piacciono molto i ravioli e così presentati sono davvero invitanti. Bravissima!

  7. Leave a Reply

    ConUnPocoDiZucchero Elena
    5 aprile 2017

    le pause fanno bene alla salute. io ne sono convinta. uno torna quando se la sente con energia rinnovata e voglia di parlare di sè tramite un piatto. ed è qst la cosa che più mi piace e mi sembra importante di un blog di cucina: che ci sia la nostra anima nel piatto che proponiamo e la nostra storia quotidiana. come in qst tuo piatto goduriosi di ravioli agli agretti, che sono felicissima tu abbia avuto voglia di mettere nel carrello perchè meritano! E con le nocciole sono speciali! Anche con le noci e gli anacardi a me piacciono moltissimo 😉

    • Leave a Reply

      tizi
      5 aprile 2017

      pure io sono straconvinta che ogni tanto staccare, anche dalle passioni, faccia bene! adoro gli anacardi, terrò presente il tuo suggerimento! un bacione cara 🙂

  8. Leave a Reply

    ipasticciditerry
    5 aprile 2017

    Buoni! Quindi pasta di grano non all’uovo. A me piacciono molto gli agretti … di solito anche io li mangio scottati e conditi, non ho mai pensato di metterli dentro i ravioli. Anche l’idea delle nocciole tostate mi piace. La frutta secca fa molto bene, mi dimentico sempre di consumarla alla fine. Ogni tanto fa bene prendersi una pausa, si torna più carichi. Quindi io faccio mordi e fuggi dai supermercati. Tu invece ti perdi …. Un abbraccio cara, a presto

    • Leave a Reply

      tizi
      5 aprile 2017

      eh io mi perdo sì! ogni tanto mi piace curiosare e fare uno shopping culinario un po’ diverso dal solito 😉 la pasta in realtà è all’uovo ma al posto della farina 00 ho messo la semola rimacinata… un abbraccione grande a te cara terry! buona serata e grazie della visita!

        • Leave a Reply

          tizi
          7 aprile 2017

          uh! che sbadata! altro che primavera, proprio non ci sto con la testa in questo periodo 😉 grazie della segnalazione terry! ho provveduto a correggere la ricetta. bacio!!

  9. Leave a Reply

    Simo
    7 aprile 2017

    Amo gli agretti, o come li chiamiamo noi “barbe dei frati”, anche semplicemente cotti e conditi con olio e limone…l’idea di farci dei ravioli è stata super!
    Un abbraccio cara, complimenti e buon we!!!!

  10. Leave a Reply

    Mary Vischetti
    22 aprile 2017

    Tizi i tuoi ravioli sono favolosi! Mi piacciono tantissimo…il ripieno, l’aspetto…tutto fantastico! Splendide anche le foto cara!
    Un abbraccio grande,
    Mary

    • Leave a Reply

      tizi
      28 aprile 2017

      ma grazie mary! sei sempre troppo buona 🙂 bacio grande a te!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Il Miele