Castagnaccio toscano

castagnaccio

Il castagnaccio dalle mie parti è una tradizione imprescindibile ogni autunno, un po’ come le caldarroste: arriva sulle tavole quando primi freddi iniziano a farsi sentire, quando si ha voglia di riaccendere il camino e passare la serata con una bottiglia di vino novello e qualcosa di buono da mangiare in compagnia. Non si può dire che quest’anno si abbia bisogno di camini accesi né che il clima sia propriamente autunnale, però siamo pur sempre alla fine di ottobre e a me era venuta una gran nostalgia del castagnaccio che mangiavo da piccola, a casa dei miei. Quindi mi sono fatta dare la ricetta da mia mamma e mi sono messa all’opera: si tratta di un dolce semplice, che si prepara in cinque minuti e che solitamente sparisce in poche ore. E’ ricco, sostanzioso e pieno di profumi e sapori tutti toscani: io ho usato la farina di castagne della Garfagnana e l’olio delle nostre colline- non avevo ancora a disposizione quello nuovo, ma voi se lo avete mettetelo, e darete al vostro dolce un sapore ancora più deciso e pieno. Poi tanta frutta secca – per me noci e pinoli, ma se le amate potete aggiungere anche le uvette – e una dose generosa di rosmarino per dare quell’aroma fresco e particolare. 
Tradizionalmente il castagnaccio è un dolce, io ad esser sincera me ne sono tagliata una fetta bella grande e ne ho fatto la mia cena, visto che non è affatto stucchevole ed è, come dicevo prima, molto sostanzioso. Se siete particolarmente golosi potete accompagnarlo anche a una bella cucchiaiata di ricotta fresca che sta benissimo in abbinamento e rinfresca un po’ il palato. E quando inizierà a far freddo vi consiglio anche di gustarlo tiepido, poco dopo averlo sfornato, quando la crosticina in superficie si è appena formata e l’interno è ancora un po’ molle, la frutta secca fragrante e il profumo di olio, rosmarino e castagne più intenso che mai.

Castagnaccio toscano
Write a review
Print
Ingredients
  1. 500 gr farina di castagne
  2. 650 gr acqua *
  3. 3 cucchiai zucchero
  4. 70 gr noci
  5. 30 gr pinoli
  6. un rametto di rosmarino
  7. un pizzico di sale
  8. 30 gr olio evo (più quello necessario a irrorare la superficie del dolce)
Instructions
  1. Setacciate la farina di castagne in una ciotola, poi aggiungete l'acqua e mescolate bene finché non otterrete un composto liscio.
  2. Aggiungete l'olio, il sale, lo zucchero, i pinoli interi e le noci tritate grossolanamente, lasciandone da parte una manciata. Mescolate ancora e mettete il composto in una teglia che avrete rivestito con un foglio di carta forno bagnato e strizzato.
  3. Irrorate la superficie del castagnaccio con ancora un po' di olio, aggiungete la frutta secca che avevate lasciato da parte e cospargete con le foglioline di rosmarino.
  4. Fate cuocere a 200° in forno statico per 45'.
Notes
  1. Dosi per teglia rettangolare di 34x23 cm.
  2. * L'indicazione del peso dell'acqua è indicativa e dipende molto da quanto umida è la farina che state utilizzando; io ad esempio ho dovuto aggiungerne altri 20/30 gr questa volta. In generale dovete ottenere un composto non troppo denso: provate a prelevare un po' di impasto e farlo ricadere su quello nella ciotola: la consistenza è giusta quando resta qualche secondo in superficie prima di riamalgamarsi al resto.
Colazione da Tizi http://www.colazionedatizi.it/
castagnaccio

 

Comments

  1. Leave a Reply

    Elena
    28 ottobre 2016

    È una di quelle ricette che vorrei sempre fare e poi chissà perché non mi ci metto… Segno la tua, così la prossima volta che mi viene la voglia non avrò più scuse! Grazie, Elena

    • Leave a Reply

      tizi
      28 ottobre 2016

      Grazie a te cara! Sarei contenta se provassi la mia ricetta, è molto semplice e dà soddisfazione 🙂 Buon fine settimana, a presto!

  2. Leave a Reply

    Serena
    28 ottobre 2016

    Questo è uno dei dolci che adoro: non troppo zuccherino, dal gusto intenso di castagna e quello appena percettibile di rosmarino, proprio autunnale e fatto da una toscana non può essere che buonissimo, brava Tizi

    • Leave a Reply

      tizi
      2 novembre 2016

      Ma grazie! In effetti il suo essere poco dolce e molto profumato lo rende speciale anche per me! A presto, buona giornata 🙂

  3. Leave a Reply

    Chiara
    29 ottobre 2016

    Sai che non ho mai provato questo dolce? Ora mi hai incuriosito , lo vorrei proprio perlomeno assaggiare ! Buona coccola cara, ti abbraccio .

    • Leave a Reply

      tizi
      2 novembre 2016

      Vedrai che se lo provi te ne innamori! Buona giornata, un abbraccio grande a te!

  4. Leave a Reply

    zia consu
    29 ottobre 2016

    Insieme alla vellutata di zucca, questo è il mio comfort food autunnale preferito ^_^ Domani e lunedì sarò in Garfagnana e non vedo l’ora di acquistare un po’ di farina nuova di castagne x replicarlo ^_^ Buon we Tizi <3

    • Leave a Reply

      tizi
      2 novembre 2016

      Eh si noi abbiamo la fortuna di avere la materia prima vicino a casa! La Garfagnana è piena di tesori da valorizzare al meglio 🙂 Ti abbraccio cara, grazie della visita!

    • Leave a Reply

      tizi
      2 novembre 2016

      Anche per me castagnaccio=autunno 😉 Grazie di essere passata a trovarmi, a presto!

  5. Leave a Reply

    Mimma Morana
    30 ottobre 2016

    ho tutto!!! ottimo suggerimento!! bravissima e complimenti per la presentazione e le foto!

    • Leave a Reply

      tizi
      2 novembre 2016

      grazie mille mimma 🙂 dai allora devi metterti all’opera 😉 aspetto di vedere i risultati!

  6. Leave a Reply

    ipasticciditerry
    30 ottobre 2016

    Sai che io sono molto golosa vero? Beh questo invece è un dolce che ho provato a mangiare, fatto da un amica toscana e non è che mi ha convinto troppo. Comunque ti è venuto benissimo e le foto sono stupende! Un bacio cara

    • Leave a Reply

      tizi
      2 novembre 2016

      Sai ognuno ha la sua versione di castagnaccio, bisogna anche adattarlo un po’ ai propri gusti, è un dolce semplice ma le varianti sono molte (riguardo alla farcitura, alla presenza o assenza di latte, all’altezza e alla croccantezza ecc.). se potessi ti offrirei una fettina del mio per avere un parere, sono comunque felice che le foto ti siano piaciute! un abbraccio cara terry!

  7. Leave a Reply

    Mary Vischetti
    31 ottobre 2016

    Sai Tizi che non ho mai assaggiato il castagnaccio? Ne ho una voglia matta e guardando il tuo, che è fantastico, mi viene voglia di allungare la mano per afferrarne un bel pezzo! Complimenti cara!
    Baci,
    Mary

    • Leave a Reply

      tizi
      2 novembre 2016

      Davvero non lo hai mai assaggiato? Sono convinta che ti piacerebbe, è uno di quei dolci semplici, che sanno di casa, come piacciono a noi 😉 Un bacio grande Mary, a presto!

  8. Leave a Reply

    ConUnPocoDiZucchero Elena
    2 novembre 2016

    e’ vero che fino ad ora non è statao un autunno freddo, ma cmq i sapori, i cololri e i profumi autunnali mi fanno venire voglia di camino e caldarroste lo stesso! Sarà poi che sono stata qualche gionrno in montagna e ho ancora il frescolino nelle ossa… 😉 insomma io qst tuo castagnaccio lo mangerei ben volentieri, anche perchè io non l’ho mai fatto e mangiato poche volte. ti abbraccio Tizi cara

    • Leave a Reply

      tizi
      2 novembre 2016

      Grazie mille cara Elena! Ti offrirei volentieri una fetta 😉 Un abbraccio grande a te e a presto!

  9. Leave a Reply

    lisa fregosi
    3 novembre 2016

    Bellissimo, anche la mia nonna lo faceva sempre ma da noi è tradizione cuocerlo nei testi con le foglie di castagno!
    Bacioni

    • Leave a Reply

      tizi
      3 novembre 2016

      eh si il bello delle ricette tradizionali è che ogni regione ha le sue varianti! un bacione a te Lisa, buona giornata e grazie di essere passata a trovarmi 🙂

  10. Leave a Reply

    simona stentella
    4 novembre 2016

    Mamma mia che delizia Tizi! Io adoro il castagnaccio e il tuo sembra davvero perfetto! Io mi rubo una fetta…e la ricetta!
    Un abbraccio e buona giornata cara!

    • Leave a Reply

      tizi
      4 novembre 2016

      Grazie mille Simona! Sono felice che ti sia piaciuto il mio castagnaccio e che tu sia passata di qua! A presto, felice weekend 🙂

  11. Leave a Reply

    speedy70
    5 novembre 2016

    Lo adoro il castagnaccio, immancabile sulla tavola d’autunno!!!

    • Leave a Reply

      tizi
      7 novembre 2016

      Infatti! Anche per me è un classico imprescindibile 😉 Grazie della visita cara!

    • Leave a Reply

      tizi
      7 novembre 2016

      Ma dai! Davvero? Io vi consiglio di provarlo, è un dolce molto particolare e goloso (oltre che vegano!) 😉 Un abbraccio mie care e grazie mille per essere passate di qua! Felice settimana 🙂

  12. Leave a Reply

    Melania
    7 novembre 2016

    Non l’ho mai preparato, sai? Ovviamente ne conosco le origini, ma il sapore no. E mi incuriosisce conoscerlo. È una di quelle ricette scritte sulla lista e quanto prima da realizzare. A te è venuto benissimo. E forse, oggi, che pare esserci un po’piu di freddo sa tanto di coccola.
    Buon pomeriggio dolcezza. 🙂

    • Leave a Reply

      tizi
      7 novembre 2016

      anche se non l’hai mai assaggiato vedo che hai capito bene la filosofia del dolce: coccoloso, autunnale e adatto ai primi freddi 😉 Buon pomeriggio a te cara, grazie della visita 🙂

  13. Leave a Reply

    Francesca
    7 novembre 2016

    Sai che ti dico? Mi hai fatto venir voglia di prepararlo, ho giusto della farina di castagne in dispensa. Io, a volte, ci metto anche la scorza di aranncia grattugiata… tante volte non bastassero i profumi!!!
    Un saluto

    • Leave a Reply

      tizi
      8 novembre 2016

      mi sembra un’ottima idea aggiungere il profumo di arancia, deve sposarsi bene con gli altri ingredienti! la prossima volta provo a mettere anch’io un po’ di scorza grattugiata 😉 grazie per essere passata francesca! baci!

  14. Leave a Reply

    Claudia Casadio
    10 novembre 2016

    Una meraviglia di piatto che a me ricorda tanto la nonna e i suoi meravigliosi dolci 🙂 bravissima!
    Un bacione!

    • Leave a Reply

      tizi
      10 novembre 2016

      Ma grazie cara! Troppo gentile 🙂 Un bacio grande anche a te, a presto!!

  15. Leave a Reply

    saltandoinpadella
    10 novembre 2016

    Mmmmm sai che l’idea di abbinarlo alla ricotta mi ispira un sacco? ad essere sincera non è che ne vada pazza proprio perchè lo trovo un po’ troppo asciutto per i miei gusti. Ma con la ricotta deve diventare divino

    • Leave a Reply

      tizi
      10 novembre 2016

      Eh si… a me piace anche al naturale, ma è innegabile che un po’ di ricotta fresca lo faccia nettamente salire di livello 😉

  16. Leave a Reply

    Laura e Sara Pancettabistrot
    10 novembre 2016

    Bonoooo il castagnaccio!!! Stranamente qui da noi, pur non essendo tanto distanti dalla Toscana non si usa preparare questo dolce tipico, che peccato! Vorrà dire che rimedieremo preparandolo noi 🙂
    Bellissime foto, rendono benissimo la consistenza del dolce!!
    Un abbraccio <3

    • Leave a Reply

      tizi
      11 novembre 2016

      Ma grazie!! Un abbraccio grande a voi care, felice weekend! 🙂

  17. Leave a Reply

    uno spicchio di melone
    11 novembre 2016

    Woooo! Ma questo castagnaccio è perfetto!!! Sai che non l’ho mai fatto??? Beh…direi che è arrivato il momento di farlo! 🙂 Grazie mille! Buona giornata
    unospicchiodimelone!

    • Leave a Reply

      tizi
      11 novembre 2016

      Ciao cara! Sarei felice di esserti di ispirazione, se riesci a porvarlo fammi sapere 🙂
      Baci e felice giornata a te!

    • Leave a Reply

      tizi
      16 novembre 2016

      Ma grazie cara!! Troppo gentile 🙂 Un bacione e a presto!

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Calzoni fritti