Zuppa di noodles con daikon, germogli di soia e gamberi

Nelle frequenti e ripetute incursioni al ristorante giapponese, oltre ovviamente al sushi – uramaki e nigiri al salmone restano sempre sul podio dei cibi preferiti – mi piace sperimentare anche i vari antipasti come zuppe, ravioli, insalate, involtini e chi più ne ha più ne metta.
Le mie preferenze variano di periodo in periodo: le prime cene a base di sushi non potevano che iniziare con un’insalata condita con pesce e anacardi; attualmente è il periodo dei gyoza – ne sono diventata ghiottissima e ne mangerei in quantità industriali- mentre lo scorso autunno impazzivo per le zuppe con i noodles, al punto da essermi messa d’impegno per ideare una ricetta da replicare anche a casa.
E’così che è nato questo piatto, una zuppa di noodles a base di germogli di soia e daikon.

 
zuppa di noodles daikon e gamberi

 

Il daikon, conosciuto anche come ravanello cinese, è un elemento fondamentale della cucina nipponica: pare abbia proprietà digestive, drenanti, che faccia bene al fegato e aiuti a sciogliere i depositi di grasso in eccesso; è una radice dal sapore delicato e dall’odore terroso che ricorda vagamente quello dei funghi, e oltre a essere consumato crudo il suo utilizzo ideale è, appunto, nelle zuppe, in cui rimane compatto e dà un’ottima consistenza al piatto.
I germogli di soia hanno anch’essi proprietà benefiche: contengono vitamine e fibre, aiutano a combattere il colesterolo essendo ricchi di lecitina e favoriscono l’accelerazione del metabolismo.
Lo zenzero, infine, è un potente antinfiammatorio e un toccasana per l’apparato digerente, oltre ad avere proprietà anti tumorali.

zuppa di noodles daikon e gamberi

 

Oltre che molto sana questa zuppa è anche light: con 30 gr di noodles a testa otterrete due porzioni abbondanti da servire come piatto unico (oppure quattro porzioni se scegliete di servirla come antipasto). Io in questo periodo di detox – tra un fritto di carnevale e l’atro – me la preparo spesso… è uno di quei piatti che soddisfa la mia golosità pur essendo super sano e a basso contenuto di grassi e carboidrati, quindi ovviamente è già diventato uno dei miei cavalli di battaglia! Potete regolare la consistenza in base ai vostri gusti, aggiungendo più o meno liquidi; io lo preferisco come una vera e propria zuppa, con un bel brodo caldo e profumato, ma niente vieta di servirlo anche in versione più asciutta, semplicemente mettendo meno acqua.
Se  siete d’accordo con me e preferite la versione ‘zuppa’ vi consiglio di servirla bella calda e fumante… e non vergognatevi  di mangiare come in un cartone animato giapponese, bevendo il brodo direttamente dalla vostra ciotolina e infilandovi gli spaghetti in bocca con le bacchette: in Giappone questo comportamento è segno di apprezzamento verso il cibo che si sta gustando. Se vi imbarazzava farlo al ristorante, avete un motivo in più per prepararvi a casa questa zuppa e gustarvela alla maniera orientale… lontano da sguardi indiscreti!

 

Ingredienti:
zuppa di noodles daikon e gamberi (per due persone)

200 gr daikon
125 gr germogli di soia
1/2 porro
150 gr gamberi
60 gr noodles
1/2 bicchiere circa di salsa di soia
(a basso contenuto di sale)
olio (preferibilmente di semi di sesamo)
acqua o brodo vegetale
zenzero fresco grattugiato (un paio di cm)

Pulite e affettate il porro e fatelo cuocere a fiamma vivace in un fondo di olio di sesamo, mescolando continuamente.

Intanto mettete a bollire in un’altra pentola dell’acqua o del brodo vegetale (ovviamente se avete del brodo potete utilizzare quello, io ad essere sincera ho sempre portato il piatto a cottura con l’acqua ed è rimasto ugualmente saporito grazie alla salsa di soia).

Aggiungete i germogli di soia al fondo di porri, fateli saltare a fuoco vivo, finché non saranno leggermente coloriti, e sfumate con un mezzo bicchiere di salsa di soia (che sia a basso contenuto di sale, mi raccomando, altrimenti rischiate di rendere il piatto immangiabile!).

Unite a questo punto il daikon tagliato a dadini, coprite con l’acqua bollente e fate bollire per cinque minuti, poi assaggiate un pochino di brodo e regolate di sale e di salsa di soia (come dicevo sopra potete dosare la quantità di acqua a vostro piacimento, considerate comunque che i noodles dovranno cuocersi all’interno della zuppa).

A questo punto aggiungete i gamberi e lo zenzero e appena la zuppa riprenderà a bollire buttate i noodles e cuoceteli per il tempo indicato sulla confezione.

 
zuppa di noodles con daikon e gamberi
 

Comments

    • Leave a Reply

      colazionedatizi
      1 febbraio 2016

      ah ah non augurartelo! è un tunnel senza uscita!! 🙂 🙂
      grazie della visita, un bacino :)*

  1. Leave a Reply

    Lucia Sarti
    1 febbraio 2016

    Fantastico! Anche io adoro questo tipo di cucina, solo che non sono proprio bravissima nel farla, ma in questo post mi hai dato tante informazioni su ingredienti nuovi, direi che è proprio il caso di cimentarsi!!!! Buon inizio settimana cara 😀

    • Leave a Reply

      colazionedatizi
      1 febbraio 2016

      mi fa piacere esserti stata utile, in realtà non sono ingredienti difficili da trattare e in poco tempo si ottengono dei piatti leggeri e saporiti 🙂 se poi li provi fammi sapere che ne pensi!un bacio grande!!

  2. Leave a Reply

    elenuccia
    1 febbraio 2016

    Dai che forte, ho appena scoperto che il daikon è la rapona bianca che compro spesso in questo periodo dal fruttivendolo. Io l'avevo sempre chiamata rapa lunga. Mica sapevo che facesse così bene, allora la utilizzerò di più. Adoro le zuppe di noodles, oltre a essere buone si preparano anche velocemente. Io amo la versione più brodosa, mi piace scaldarmi con il brodo speziato

  3. Leave a Reply

    speedy70
    1 febbraio 2016

    Quanto i piacciono questi piatti orientaleggianti… complimenti Tizi, una zuppa tanto invitante e gustosa!!!

  4. Leave a Reply

    Valentina
    1 febbraio 2016

    Wow Tizi, che bontà deve essere questa zuppa! Sana, light ma con tanto gusto! Sai che non ho mai cucinato i noodles… mea culpa.. devo assolutamente rimediare! Intanto ammiro i tuoi e ti faccio tanti complimenti 🙂 Un bacio grande, buona serata :** <3

    • Leave a Reply

      colazionedatizi
      1 febbraio 2016

      Grazie vale! Se provi i noodles una volta poi non li abbandoni piú! Un bacione e buona serata a te 🙂

  5. Leave a Reply

    consuelo tognetti
    1 febbraio 2016

    Adoro queste zuppe e tu mi hai dato davvero un ottimo spunto. Non ho mai mangiato il daikon e l'ho già messo nella lista della spesa..altre due cosette e il piatto è replicato 🙂
    Grazie dell'idea e felice settimana <3

  6. Leave a Reply

    Marghe
    2 febbraio 2016

    Anche a me piace tantissimo sperimentare nuovi piattini, anche se una fila di uramaki al menu la aggiungo sempre e comunque 🙂
    Con il brodo non ho un gran rapporto però la tua zuppa sembra veramente invitante e chissà mai che mi riconcilii con questo genere di piatti!!
    Ti abbraccio tanto forte!

    • Leave a Reply

      colazionedatizi
      2 febbraio 2016

      eh allora sei ancora giovane dentro 🙂 anche io fino a qualche anno fa non apprezzavo molto il brodo… poi da qualche mese a questa parte l'ho decisamente rivalutato, e non solo in chiave orientale: ormai mi capita di chiedere a mamma di mettermi da parte brodo di carne e tortellini!
      un abbraccio grandissimo a te cara, a presto!

    • Leave a Reply

      colazionedatizi
      3 febbraio 2016

      davvero ti ispirano?? mi raccomando, se li fai aspetto un tuo parere! ci tengo! buona serata cara 🙂

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Weekend in Umbria